Fotografia

Particolarità tecniche

Pagina 3: Particolarità tecniche

Potete scaricare le foto di test in formato originale da questo link

È difficile dire con certezza se il sensore full-frame CMOS Exmor R retroilluminato da 42,4 MP della α7R III sia il medesimo adottato della reflex Translucent É‘99 II, recentemente provata su Tom's. Sicuramente le specifiche tecniche – risoluzione, struttura delle micro-lenti sui fotositi, pixel count – sono identiche, tuttavia Sony potrebbe aver introdotto alcune migliorie nel corso dell'anno (circa) che separa le due fotocamere.  

sony alpha 7r iii foto articolo 019

Sfrutta un design delle micro-lenti uniforme e un rivestimento antiriflesso sulla superficie dell'elemento in vetro a guarnizione del sensore per catturare la luce in modo più efficace.

sony alpha 7r iii foto articolo 020
Il sensore montato sulla α7R III è uno dei più sofisticati attualmente disponibili sul mercato

La nuova α7R III di Sony presenta anche un nuovo chip di acquisizione LSI che raddoppia efficacemente la velocità di lettura del sensore di immagine, e un motore di elaborazione BIONZ X ottimizzato, che aumenta la velocità di elaborazione di circa 1,8 volte rispetto all'α7R II.

sony alpha 7r iii foto articolo 021

Questi potenti componenti operano in sinergia per consentire alla fotocamera di raggiungere velocità di scatto maggiori, gamma ISO di 100-32.000 (espandibile a 50-102.400 per le foto) e una gamma dinamica di ben 15 f/stop a impostazioni di sensibilità ridotte.  

Questo nuovo modello full-frame è stato realizzato senza filtro ottico passa-basso per massimizzare la risoluzione, senza tuttavia rinunciare alla capacità di produrre immagini in formato RAW a 14 bit anche per il funzionamento in modalità silenziosa o continua.

La fotocamera è dotata di un innovativo sistema di stabilizzazione dell'immagine Steady Shot a 5 assi appositamente perfezionato per supportare le sue capacità di scatto ad alta risoluzione. Oltre ai movimenti di beccheggio e imbardata frequenti utilizzando i teleobiettivi, questo sistema rileva e compensa in modo efficace le vibrazioni sugli assi X e Y nello scatto dei primi piani, oltre al rollio che si verifica nelle fotografie e i filmati di notte. I sensori giroscopici di precisione rilevano anche i minimi movimenti della fotocamera in grado di causare il mosso, con un'efficacia reale di 5,5 f/stop sulla velocità dell'otturatore, la prestazione di compensazione più alta al mondo per un sistema di stabilizzazione dell'immagine, perlomeno stando ai dati dichiarati.

sony alpha 7r iii foto articolo 022

Gli esempi seguenti mostrano alcuni scatti, estratti da sequenze più ampie, che permettono di valutare l'efficacia di questo stabilizzatore d'immagine:

Stabilizzatore disattivato (a sinistra) e attivato nel modo auto (a destra), crop 1:1 dell'immagine, obiettivo 24-70 G Master fornito in dotazione alla focale di 50 mm

sony alpha 7r iii foto articolo 023
1/30 sec.
sony alpha 7r iii foto articolo 024
1/15 sec.
sony alpha 7r iii foto articolo 025
1/8 sec.
sony alpha 7r iii foto articolo 026
1/4 sec.
sony alpha 7r iii foto articolo 027
1/2 sec.

Efficacia dello stabilizzatore all'altezza delle aspettative. Incredibile il risultato ottenuto a ½ sec. a mano libera, tenuto conto del peso dell'obiettivo!

La nuova α7R III consente il trasferimento dei file su smartphone, tablet, computer o server FTP tramite Wi-Fi, ma include anche Bluetooth e NFC, che lancerà l'app Sony PlayMemories Mobile su dispositivi compatibili.

sony alpha 7r iii foto articolo 028

sony alpha 7r iii foto articolo 029

Il Bluetooth viene utilizzato per impostare l'orologio della fotocamera, mantenere viva la connessione al telefono per un abbinamento più rapido e aggiungere dati GPS alle immagini sfruttando il modulo GPS dello smartphone.