e-Gov

WD richiamata dall’antitrust per l’acquisto di Hitachi

L’Unione Europea guarda con sospetto all’acquisizione di Hitachi da parte di Western Digital, resa pubblica lo scorso marzo (WD ha comprato Hitachi Storage: ecco il gigante!). Lo ha fatto sapere la stessa WD a Bloomberg.

Il futuro degli Hard Disk

“Le obiezioni sollevate costituiscono le basi del punto di vista della Commissione Europea sulla fusione” e “i suoi potenziali effetti sulla concorrenza”, ha spiegato un portavoce dell’azienda, senza però offrire ulteriori dettagli sulla lettera che la Commissione ha spedito all’azienda.  

Al momento la Commissione sta indagando sia su questa acquisizione sia su quella che riguarda Seagate e la divisione hard disk di Samsung (Antitrust UE mette sotto indagine Seagate e WD). Le ragioni sono semplici da capire: a cose fatte avremmo solo tre produttori di hard disk, ma con Toshiba al 10% gli altri due – WD e Seagate – costituirebbero un duopolio di fatto che metterebbe a rischio la concorrenza. Una questione sulla quale si è dichiarato in prima persona Joaquin Almunia, il Commissario Europeo per la concorrenza e l’antitrust.

Seagate può sentirsi forse un po’ più tranquilla perché ha presentato per prima le richieste relative all’acquisizione. Il concetto, come spiega l’avvocato Anne McGregor, è semplice ma fondamentale: si tratta di una corsa a chi arriva primo. Dato che entrambe le acquisizioni riducono il numero di aziende sul mercato, l’approvazione della prima potrebbe escludere la seconda. In altre parole, spiega McGregor, l’Unione Europea applica il principio secondo cui chi arriva primo meglio alloggia.

“Seagate crede di aver cooperato completamente con le autorità Europee, e finora non abbiamo ricevuto – e non crediamo succederà – nessuna obiezione ufficiale rispetto alla nostra transazione”, ha spiegato il portavoce dell’azienda Brian Ziel.

###old591###old

Secondo un rappresentante UE, inoltre, la concentrazione del settore metterebbe a rischio anche altre aziende, come per esempio TDK: l’unico produttore al mondo di testine per hard disk potrebbe vedere contrarsi i propri ordinativi.

Le obiezioni ufficiali che la Commissione ha spedito a WD in ogni caso non mettono ancora in discussione l’acquisto di Hitachi. Le due transazioni sono sotto osservazione anche negli Stati Uniti, e si potranno concretizzare solo quando tutte le autorità coinvolte avranno dato parere positivo.