Trasporti

Bonus bici: bonifici promessi in 10 giorni, ancora non arrivati

A distanza di settimane, il Bonus bici – nel bene e nel male – continua a far parlar di sé. Durante la giornata del 3 novembre scorso ha avuto inizio il cosiddetto click day, ossia il giorno in cui è stata avviata la procedura per l’erogazione dei buoni e dei voucher da poter utilizzare per l’acquisto di un monopattino o una bicicletta elettrica. Ebbene, anche allora scoppiò una sorta di polemica da parte dei cittadini in quanto, nell’arco di 24 ore i fondi stanziati terminarono.

Tuttavia, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa tranquillizzò tempestivamente tutti i cittadini rimasti esclusi dal bonus poiché annunciò l’arrivo di altri fondi destinati al bonus bici. Infatti, dal 9 novembre scorso è stata riaperta la procedura per ottenere lo sconto. Ebbene, sembrerebbe che ci siano – ancora una volta – problemi per il tanto discusso Bonus bici. A quanto pare i cittadini risultati idonei – durante il “primo” click day – a beneficiare dello sconto per l’acquisto di un veicolo per la micromobilità elettrica, ancora non hanno ricevuto alcun bonifico sul loro conto corrente.

Il ministro dell’Ambiente, aveva però assicurato che – entro 10 giorni lavorativi – i bonifici sarebbero arrivati. Sicuramente la maggior parte dei cittadini avevano richiesto il bonus – destinato all’acquisto di monopattini, biciclette elettriche e mezzi elettrici per la micromobilità – il 3 novembre 2020 poiché, come già accennato, in 24 ore i fondi sono terminati. Motivo per il quale, ad oggi – 19 novembre 2020 – in bonifici sarebbero dovuti essere accreditati ai beneficiari dello sconto. Tuttavia, sembra non essere così.

Sulla situazione, ancora una volta poco chiara, è intervenuto nuovamente Sergio Costa il quale avrebbe confermato che il pagamento verrà effettuato «a giorni». Ricordiamo che sono stati esattamente 300.776 gli utenti che hanno richiesto il bonus bici di 500 euro e la procedura è stata effettuata utilizzando l’apposita piattaforma messa a disposizione dal mistero dell’Ambiente. Dunque, tutto si è svolto con l’ausilio di strumenti informatici. Per questo motivo potrebbero esserci stati alcuni “intoppi” che avrebbero richiesto un tempo maggiore – rispetto a quello dichiarato dal ministro Sergio Costa – per erogare tutti i buoni.

Nel frattempo, tutti gli utenti in attesa di ricevere il bonifico, possono controllare lo stato della propria pratica accedendo al sito www.buonomobilita.it, nell’area personale.