Ibride e Elettriche

Con questo SUV Huawei entra nel settore delle auto elettriche

Nelle scorse ore, un altro marchio di veicoli elettrici è stato presentato in Cina, ma a rendere speciale questa nuova casa automobilistica è il fatto che segna il passaggio di Huawei nello spazio automobilistico. Conosciuto con il nome di Avatr Technology, il nuovo brand è stato formato con una joint venture tra Changan Automobile e il fornitore di batterie agli ioni di litio CATL.

La società è essenzialmente una versione rinnovata di Changan Nio New Energy Automotive Technology che era, a sua volta, una joint venture tra Changan Automobile e Nio. Tuttavia, Changan ha aumentato la sua partecipazione in questa joint venture dal 45% al ​​95,8% all’inizio di quest’anno, consentendole di assumere il controllo della società. Huawei sarà naturalmente il partner tecnologico legato allo sviluppo dei veicoli, quindi a differenza di quanto immaginato nei mesi passati non troveremo un’auto con logo Huawei sul cofano.

Il primissimo modello introdotto dall’azienda è l’Avatr 11, un SUV elettrico dal design futuristico. Anche in questo caso, come ormai il mercato quasi impone, è presente un frontale altamente elaborato, caratterizzato da linee innovative, una firma luminosa a LED ricercata e dettagli stravaganti. Le maniglie delle portiere sono a scomparsa, forse anche per ottimizzare l’aerodinamicità del SUV, mentre sul baule campeggia un’imponente barra a LED rossa.

Le specifiche tecniche dell’auto sono ancora contenute, ma presumibilmente raggiungerà i 100 km/h in meno di 4 secondi e sarà in grado di percorrere, su carta, circa 700 km con una singola carica. Previsto un sistema di intrattenimento di ultima generazione, impreziosito da sistemi alla guida autonoma avanzati e naturalmente connettività mobile. Al momento non sono disponibili tutte le specifiche e non sappiamo se, tra i piani del marchio, ci sia il desiderio di commercializzare il veicolo anche in Europa; non ci rimane che attendere.