Auto

Lotus torna nelle corse GT con la nuova Emira GT4

Il costruttore inglese ha svelato un nuovo modello da competizione progettato sull’Emira che segna l’inizio di una nuova ed entusiasmante partecipazione da parte di Lotus al mondo delle corse. Tra i tratti distintivi di Emira GT4 troviamo una livrea verde e nera, ideata per l’occasione, e una serie di accenti aerodinamici necessari per assicurare una maggiore stabilità e velocità.

Rispetto alla variante stradale, presentata alcune settimane fa, la proposta da gara vanta un peso ridotto a 1260 kg, 145 kg in meno della sorella, un grande spoiler posteriore e una roll-bar interna abbinata ad un sistema di cinture a sei punti necessarie a garantire una maggiore sicurezza. Per essere pienamente conformi al regolamento FIA GT, Lotus ha installato anche un piccolo estintore per qualsiasi evenienza.

Il telaio è in alluminio saldato, come da tradizione Lotus, mentre la cellula abitativa è realizzata in carbonio; due aspetti che sono ereditati direttamente dalla variante stradale. Sotto al cofano, invece, pulsa il medesimo motore sviluppato da Toyota per Emira stradale: 3,5 litri V6 sovralimentato da circa 400 cavalli, in grado di bruciare lo 0 a 100 in poco meno di 4 secondi con una velocità massima di 300 km/h. Ricordiamo che il 3,5 litri è la motorizzazione più potente disponibile per Emira: in futuro è atteso anche il 2 litri turbo fornito da Mercedes-AMG e impiegato tutt’ora su A45 S in una versione più pepata.

Per Richard Selwin, responsabile del programma corse di Lotus, Emira GT4 rappresenta una soluzione vincente da utilizzare all’interno del campionato GT. Prenderà ufficialmente il posto dell’Evora GT4, una coupé che è riuscita a guadagnare posizioni davvero interessanti negli anni, come il successo al British GT, alla 24 ore di Dubai, alla 24 ore di Barcellona, ​​all’European GT, alla 12 ore di Sepang e al Pirelli World Challenge.

Un numero limitato di Emira GT4 sarà costruito in tempo per la stagione 2022, con un aumento della produzione in linea con la domanda globale. La vettura sarà lanciata entro la fine dell’anno in occasione di un evento sulla pista di prova di Hethel.