Auto

Porsche Macan elettrica: prime immagini dai test

Sapevamo dagli annunci dei mesi scorsi che la Porsche Macan è diventerà (anche) elettrica nella prossima generazione, ma ora ne abbiamo le prove concrete. Grazie alle classiche foto spia in arrivo dai test, possiamo intuire quali saranno le principali novità a livello di interni ed esterni. Non moltissime, a dire il vero, come detta la scuola tedesca legata fortemente alla tradizione nel design.

Sul lato della carrozzeria, si fanno notare gruppi ottici rivisti e prese d’aria quasi completamente assenti vista la loro ridotta necessità su veicoli EV. In linea generale, le vetture di test annunciano uno chassis lievemente ribassato e linee più arrotondate in stile coupé pur mantenendo le forme originali del modello precedente. Un’occhiata agli interni conferma la rimozione del cambio a favore di controlli dedicati con tutta probabilità all’infotainment, vista la presenza degli immancabili display.

Da ricordare che, in base alle ultime notizie diffuse da Porsche, la nuova Macan non sarà esclusivamente elettrica almeno inizialmente. La casa tedesca non vuole abbandonare gli utenti che guardano ancora con sospetto al mondo EV e soprattutto non vuole ignorare i mercati (Italia compresa) dove l’infrastruttura elettrica non è ancora al passo. Quindi, vedremo almeno un modello con motore tradizionale a fianco della nuova versione EV, al lancio del prossimo anno.

Ma Porsche, come gran parte delle case automobilistiche, è sempre intenzionata a puntare sull’elettrico e avere il 40% delle produzione di tipo EV entro cinque anni. Oltre ad avere già investito sulle tecnologie correnti in quanto a batterie, sta guardando con interesse alla prossima rivoluzione meglio nota come stato solido.

Sul lato delle specifiche, la nuova Porsche Macan si appoggia alla piattaforma PPE sviluppata con Audi che consente un risparmio del 30% nelle spese di sviluppo. Già usata nella creazione di altri modelli come la Taycan, ha chiare ispirazioni sportive e potrebbe aprire la strada a versioni pià spinte. Già circolano varie indiscrezioni sui modelli da 700 cavalli e oltre destinati ad occupare la linea Turbo. Ovviamente, si tratta di un semplice marchio perché non serve, e non è prevista, alcuna turbina a fianco dei motori elettrici.