Auto

Purosangue, il SUV di Ferrari potrebbe utilizzare un propulsore elettrico

Che Ferrari sia in attesa di svelare il primo SUV o FUV (Ferrari Utility Vehicles) della sua storia è ormai più che una certezza, dal momento che la vettura è stata immortalata in più occasioni da alcuni spotter mentre veniva impiegata per delle prove su strada prima degli ultimi affinamenti. Il SUV ad alte prestazioni del prestigioso marchio di Maranello dovrebbe fare il suo debutto nel corso del 2022 e adotterà, per buona parte, la tecnologia sportiva utilizzata sulle supercar con motore anteriore del Cavallino Rampante.

Secondo quanto riportato dall’autorevole rivista inglese Car, Purosangue potrebbe fare da apripista non solo per il tipo di carrozzeria adottato ma anche per la tipologia di propulsione impiegata. Le voci di corridoio suggeriscono che il SUV di Maranello potrebbe esordire sia in variante endotermica sia con un motore ibrido di derivazione SF90 Stradale. Le possibilità in questo campo sono molteplici e non escludiamo che Ferrari possa dar lustro con il maestoso V12 della 812 SuperFast o con un più contenuto ma ugualmente eccellente V8 della F8 Tributo. Per la versione ibrida, invece, Ferrari potrebbe sfruttare gli studi effettuati su SF90 Stradale e LaFerrari ed introdurre, senza troppa difficoltà, una variante in grado di unire il mondo endotermico a quello elettrico.

Poche le informazioni relative al prezzo anche se le ultime indiscrezioni in materia ipotizzano un valore di listino compreso tra i 200 e i 250mila euro, pertanto perfettamente allineato a quello di Lamborghini Urus, Mercedes Classe G AMG e Porsche Cayenne Coupé Turbo S E-Hybrid.

La scelta di voler utilizzare un motore ibrido non sorprende se consideriamo il panorama attuale delle vetture con il medesimo target; sia Lamborghini sia McLaren sono al lavoro per commercializzare veicoli ibridi per compensare le elevate emissioni di anidride carbonica ed evitare quindi le pesanti sanzioni imposte dall’Unione Europea in materia di inquinamento. Si vocifera infine che Ferrari ha iniziato lo sviluppo di due nuove vetture dotate di propulsore elettrico, conosciute con il nome in codice F244 e F245, caratterizzate dalla presenza di quattro ruote motrici e altrettanti motori elettrici, uno per ruota. I colleghi inglesi di Car, suggeriscono inoltre che la fabbrica di Maranello potrebbe inserire una capiente batteria con capacità compresa tra gli 80 e i 100 kWh.

La strada è ancora lunga e solo nell’arco dei prossimi mesi saremo in grado di conoscere ulteriori dettagli di questo misterioso veicolo: non ci rimane che attendere.