Auto

Vacanze estive: le migliori auto per viaggiare

Il ritorno alla normalità dopo il lockdown, per molti significa programmazione delle vacanze estive. Quest’anno, sarà difficile organizzare trasferte in paesi esotici e lontani, più probabile scegliere l’Italia o i paesi confinanti, raggiungibili in automobile. Proprio quest’ultima (verosimilmente) potrebbe essere la protagonista dell’estate.

Ma quali sono le migliori auto per affrontare un lungo viaggio? ne abbiamo scelta una per categoria: Suv, Station wagon, berlina, hatchback, elettrica e Gran Turismo. La maggior parte accessibili, ma non manca una vettura esclusiva, perché l’estate è anche la stagione dei sogni e dei desideri.

SUV: Dacia Duster

Dal 2010 a oggi ha saputo conquistare un numero sempre maggiori di automobilisti. Non solo per il suo prezzo conveniente, ma per la sua capacità di offrire tutto ciò che ci si aspetterebbe da una vettura moderna: carrozzeria rialzata, buona abitabilità e consumi ridotti. Il Duster è un “tuttofare” dinamico e concreto: non aspettative un abitacolo rifinito e ricco di dettagli, ma pulito, semplice e che si lascia apprezzare. La nuova generazione è molto affidabile e condivide praticamente tutta la meccanica e la componentistica con auto Renault.

Ampia la gamma motori: tre versioni a benzina con potenza tra 100 e 130 Cv, una doppia alimentazione benzina/GPL con motore 1.0 tCe da 100 Cv (autonomia dichiarata vicina ai 1.400 km con entrambi i serbatoi pieni) e tre modelli a gasolio di cui una disponibile con quattro ruote motrici. I prezzi partono da 12.400 euro per la versione TCe 100 Cv.

Station wagon: Skoda Scala

Una delle migliori sorprese dello scorso anno; uno dei migliori rapporti contenuti-qualità/prezzo. Skoda Scala è una vettura estremamente solida e piacevole. Non si tratta di una vera e propria station wagon, ma il suo stile, la sua abitabilità e la notevole capacità di carico (467 litri) la avvicinano molto a una famigliare, a un buon prezzo di mercato.

L’auto è basata sulla piattaforma MQB A0 del gruppo Volkswagen: si comporta bene e restituisce un’ottima maneggevolezza. Di grande valore i motori: a benzina è disponibile un piccolo 1.0 tre cilindri da 95 e 116 Cv e un 1.5 litri da 150 Cv. La gamma offre anche un’unica motorizzazione a gasolio, un 1.6 TDI da 116 Cv e una a metano con un 1.0 G-Tec da 90 Cv.

La scelta migliore è la 1.0 tre cilindri da 116 Cv con il cambio automatico DSG: eccezionale nell’assecondare ogni esigenza della vettura in ogni circostanza. In allestimento Ambition con cambio automatico la Scala ha una dotazione di serie più che soddisfacente a un prezzo di 23.600 euro.

Berlina: Peugeot 508

L’auto che ha segnato il cambio di passo per stile, qualità e contenuti del marchio francese è una berlina dalla grande personalità. Le linee della carrozzeria sono aggressive ma eleganti e restituiscono presenza su strada; sorprendenti gli interni (se pensiamo alle precedenti vetture Peugeot), scenografici e con un plancia appagante alla vista realizzata con materiali di qualità.

Piacevole da condurre, è disponibile con motorizzazioni benzina, Diesel e ibrida plug-in, tutte valide e abbinabili al cambio automatico EAT8 molto preciso e fluido. Se non viaggiate quotidianamente in autostrada, la 1.6 benzina da 180 Cv è brillante e dinamica; i “macina” chilometri si orientino sulla 1.5 Diesel da 130 Cv. L’allestimento Active è già ricco di accessori, tra cui il cruise control adattivo. Mettendo mano al portafogli, in opzione sono disponibili i fari full LED e sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione.

I prezzi partono da 35.030 euro per le version a benzina e da 31.330 euro per i Diesel. L’ibirda plug-in costa 46.980 euro.

Hatchback: Volkswagen Golf 8

Tutti ne parlano, molti la criticano. Resta una certezza: il riferimento nel segmento delle berline compatte resta lei. La Golf è quasi un’istituzione nel mondo dell’auto. Giunta all’ottava generazione, l’aspetto estetico non è stato profondamente rinnovato come avvenuto per gli interni. Qui, la dotazione è all’avanguardia con cruscotto digitale configurabile da 10,23″ e schermo dell’infotelematica (in opzione) della stessa dimensione.

La gammas motori offre al momento soluzioni benzina, Diesel e mild hybrid. A listino troviamo il 1.0 tre cilindri da 110 Cv, il 1.5 TFSI da 130 Cv, un 2.0 TDI da 116 o 150 Cv e il 1.5 TFSI da 150 Cv micro ibrido. Il più piccolo dei motori a benzina è abbastanza brillante ma poco gratificante, meglio scegliere il 130 Cv. I Diesel restano la soluzione migliore per i viaggiatori.

Prezzi a partire da 25.750 euro.

Elettrica: Hyundai Kona

Ammettiamolo: le elettriche non sono ancora una realtà tanto consolidata da permettersi di superare le auto tradizionali. Forse lo diventeranno. Sicuramente, avranno delle buone possibilità se saranno simili alla nuova Hyundai Kona elettrica. Maneggevole, ben assemblata, ricca di personalità e con un’autonomia più che sufficiente per spostarsi in serenità, a patto di scegliere la versione con batteria da 64 kWh, che permette di percorrere almeno 450 km con una carica (in condizioni miste).

Ricca la dotazione di serie, che prevede sistemi di assistenza alla guida e un sistema di infotelematica molto fluido e dall’ottima connettività, sia con le infrastrutture (per ora dialoga solo con vetture Hyundai segnalando incidenti e insidie lungo la strada..) sia con i dispositivi mobili. Il prezzo da pagare è però 43.300 euro. Tanti, ma con gli incentivi (se arriveranno) e le agevolazioni fiscali, la scelta di un’elettrica potrebbe risultare competitiva.

Gran Turismo: Bentley Continental GT V8

Bentley, sinonimo di eleganza e raffinatezza. La Continental GT offre la classe del marchio Inglese con le prestazioni di una vera sportiva. Due le motorizzazioni disponibili: 4.0 litri V8 da 549 Cv e la 6.0 litri W12 da 635 Cv.  La “piccola” V8 potrebbe essere la scelta migliore, non per il costo più “contenuto” (15 mila euro in meno), piuttosto per la dinamica di guida più precisa, agile e maneggevole.

Accogliente l’abitacolo interno, con poltrone rivestiti con pellami di altissima qualità e rivestimenti in vero legno. Non manca la tecnologia, con lo schermo dell’infotelematica da 12,3″che può ruotare su se stesso, lasciando spazio a una superficie uguale al resto della plancia con tre cronografi analogici a vista. Affascinante, veloce e con un bagagliaio da 358 litri, è una delle migliori Gran turismo per affrontare un lungo viaggio. Se siete al massimo in due.

Il prezzo della motorizzazione V8 parte da 204.446 euro. La lista degli optional è così lunga e ricca da poter far schizzare di decine di migliaia di euro verso l’alto il conto finale.