IT Pro

Hitachi Data Systems adottata per il cloud storage di CDLAN

Hitachi Data Systems ha annunciato che CDLAN, un operatore italiano di telecomunicazioni specializzato nella fornitura di soluzioni di accesso su fibra ottica, ha implementato le soluzioni Hitachi Unified Storage per sviluppare e gestire una piattaforma di cloud computing scalabile per l'erogazione di servizi IaaS (infrastructure as a service).

“Per aziende come CDLAN è fondamentale fornire ai clienti della media e grande impresa servizi IaaS realmente innovativi ed affidabili ed è motivo di orgoglio sapere che Hitachi Data Systems, grazie all’elevato livello di scalabilità e personalizzazione delle proprie soluzioni di storage, riuscirà a supportare le richieste attuali e future del mercato italiano”, ha dichiarato Dario Pardi, vice president, global markets, Hitachi Data Systems.

Dario Pardi

Nel corso del 2012 CDLAN ha deciso inoltre di offrire ai propri clienti anche servizi di “Datacenter in the cloud” offrendo la possibilità di esternalizzare la propria infrastruttura IT, attraverso la creazione di due Datacenter di ultima generazione, che soddisfacessero i più stringenti requisiti di sicurezza e continuità operativa.

"Il vantaggio principale che abbiamo riscontrato rispetto ad altri competitor è la disponibilità di Hitachi Data Systems ad una maggiore flessibilità nel deployment, consentendo configurazioni altamente personalizzate e facilmente scalabili" ha dichiarato Corrado Del Po, CEO di CDLAN. "Ciò è dovuto sia a caratteristiche peculiari delle soluzioni e dell’offerta di HDS, sia ad un approccio più aperto e disponibile al dialogo rispetto ad altri competitor".

Nell'ambito della fornitura, Hitachi ha implementato nei datacenter di CDLAN la soluzione Hitachi Unified Storage che, ha illustrato la società, fornisce un approccio bilanciato, in grado di abilitare un incremento lineare delle prestazioni e di consolidare file data, block data e object data su una piattaforma centralizzata.

Con l’Hitachi Unified Storage, ha osservato Hitachi, è possibile ottenere un incremento della capacità dei set di dati, l’acquisizione di migliaia di snapshot, una maggiore granularità del ripristino e di copie in remoto di tutti i dati. 

La collaborazione tra HDS e CDLAN è destinata a crescere in futuro: l’obiettivo di CDLAN è infatti quello di offrire servizi di storage di livello enterprise anche ad aziende medio piccole, che ritiene che meglio di altre possono beneficiare dei vantaggi di un’architettura di tipo cloud, esternalizzando l’infrastruttura computazionale e di storage in modo da ridurre le spese fisse.

Per affrontare questa sfida, CDLAN è già orientata verso la possibilità di adottare una soluzione di storage virtualizzato Hitachi Unified Storage VM, che consentirebbe, ritiene Hitachi, di migliorare l'efficienza grazie ad un'infrastruttura informativa bilanciata.