Cinema e Serie TV

Black Widow: Scarlett Johansson fa causa a Disney

La star di Black Widow Scarlett Johansson ha fatto causa alla Walt Disney Co. per l’uscita in streaming del film targato Marvel Studios, poiché secondo lei questo ha violato il suo contratto e l’ha privata di potenziali guadagni.

L’azione legale della protagonista di Black Widow Scarlett Johansson

Black Widow

In una causa intentata lo scorso giovedì alla Corte Superiore di Los Angeles, la star e produttrice esecutiva di Black Widow Scarlett Johansson ha affermato che il suo contratto garantiva un’uscita cinematografica esclusiva. Il Wall Street Journal ha riportato per primo la notizia della causa.

Black Widow

I potenziali guadagni di Scarlett Johansson erano legati agli introiti al botteghino di Black Widow (acquistate i tanti oggetti da collezione di Black Widow in questa pagina che trovate su Amazon), che la società ha distribuito contemporaneamente nelle sale e tramite il suo servizio di streaming Disney+ al costo di 30 dollari. Ecco quanto si afferma negli atti della causa:

Nei mesi precedenti a questa causa, la signora Johansson ha dato a Disney e Marvel ogni opportunità per correggere il loro errore e mantenere la promessa della Marvel. Disney ha intenzionalmente indotto la Marvel a violare l’accordo, senza giustificazione, al fine di impedire alla signora Johansson di realizzare il pieno beneficio del suo accordo con la Marvel“.

Disney ha di contro affermato che la causa della star di Black Widow Scarlett Johansson non ha ragion d’essere, aggiungendo:

La causa è particolarmente triste e angosciante per il suo insensibile disprezzo per gli orribili e prolungati effetti globali della pandemia di COVID-19. Disney ha pienamente rispettato il contratto della signora Johansson e, inoltre, l’uscita di Black Widow su Disney+ con Premier Access ha notevolmente migliorato la sua capacità di guadagnare un compenso aggiuntivo oltre ai 20 milioni di dollari che ha ricevuto fino ad oggi“.

Black Widow

Dopo che la sua uscita è stata ritardata di oltre un anno a causa del COVID-19, Black Widow ha debuttato con un record di 80 milioni di dollari in Nord America e 78 milioni nei cinema internazionali tre settimane fa, ma gli incassi cinematografici sono in seguito diminuiti drasticamente.

La causa dell’attrice protagonista di Black Widow Scarlett Johansson non è l’unico caso in cui le strategie di rilascio ibride degli ultimi 16 mesi hanno portato a scontri pubblici da parte non solo dei proprietari dei cinema, ma anche di star, registi e finanziatori scontenti dei potenziali guadagni persi e del presunto processo decisionale unilaterale.