Eventi

L’elicottero marziano si spinge oltre i suoi limiti

Ingenuity, il drone/elicottero che la NASA sta impiegando sul suolo marziano durante la missione del rover Perseverance, (di cui potete acquistare la tshirt commemorativa a questo link) ha effettuato da poco effettuato il suo terzo volo. Secondo quanto riportato da team di controllo a terra, Ingenuity ha brillantemente completato tutti gli step necessari per confermare la riuscita della sua missione dimostrativa, atta a dimostrare la fattibilità di futuri invii di moduli volanti sul Pianeta Rosso.

ingenuity

Avendo terminato con successo il suo percorso dimostrativo, Ingenuity sarà spinto dal team di controllo oltre le sue capacità durante la sua quarta prova di volo, cercando di far arrivare il drone sempre più lontano e a velocità più elevata rispetto a quanto fatto fino ad adesso. La NASA ha annunciato che il quarto volo marziano di Ingenuity sarà tentato il 29 aprile alle 10 e 12 secondo il fuso orario degli Stati Uniti Orientali.

Ingenuity ha completato il suo primo obiettivo sei anni fa, quando ha dimostrato di essere in grado di volare all’interno di una camera JPL. Durante il suo primo volo marziano, il drone ha raggiunto il suo secondo obiettivo, mentre il terzo è stato archiviato quando il piccolo elicottero è riuscito a volare per quasi 20 metri a una velocità di circa 7,2 kilometri all’ora, raggiungendo un’altitudine massima di quasi 5 metri. Non resta quindi che cercare di battere questi suoi record personali.

J. “Bob” Balaram, ingegnere capo del progetto Ingenuity, afferma che quando il drone è ha toccato il suolo dopo il suo terzo volo di prova, il team aveva già raccolto dati e informazioni a sufficienza per permettere di poter progettare altri modelli, più evoluti, di droni volanti marziani. L’obbiettivo adesso è quindi quello di vedere fin dove si possono spingere le possibilità di Ingenuity.

Per il quarto volo, Balaram e la sua squadra vorrebbero far alzare l’elicottero sempre di 5 metri circa, ma cercare di farlo arrivare a una distanza di 85 metri alla velocità di 12 kilometri orari.

Ingenuity fotografato da Perseverance on April 4.
Image: NASA/JPL-Caltech
ingenuity

In caso di riuscita anche di questo quarto volo di prova, si sta già pensando di organizzarne anche un quinto, con modalità ancora non rese note. Dopo di questo, il focus della missione tornerebbe sul rover principale Perseverance, impegnato a cercare, tra le altre cose, tracce di vita passata nelle brulle distese del pianeta Marte.