Cinema e Serie TV

Marvel Studios: i ritardi nelle prossime uscite della Fase 4 spiegati

La giornata del 18 ottobre ha rappresentato una brutta doccia fredda per ogni fan del Marvel Cinematic Universe: i Marvel Studios hanno infatti deciso di rinviare l’uscita di alcuni dei suoi film più attesi, tra cui Doctor Strange in the Multiverse of Madness diretto da Sam Raimi e Thor Love and Thunder di Taika Waititi. Anche Black Panther: Wakanda ForeverThe Marvels Ant-Man and the Wasp: Quantumania sono stati spostati in avanti di diversi mesi, oltre al fatto che anche altri tre film non ancora annunciati (tra cui forse il nuovo Blade) subiranno la stessa sorte. Ora, in occasione della premiere di Eternals, è stato chiesto a Kevin Feige il perché Disney abbia deciso di posticipare i film dedicati ai personaggi della Casa delle Idee.

Kevin Feige
Marvel Studios

Il produttore cinematografico statunitense nonché uomo simbolo dell’MCU ha infatti spiegato che, dal momento che i film Marvel raccontano di fatto un’unica, grande storia, vanno spostati in avanti in blocco e non singolarmente (qui la notizia originale). Feige ha anche spiegato che a partire da ora tra un film Marvel e l’altro passeranno cinque mesi e non più tre, come previsto in precedenza). Vero anche che gli incassi non proprio straordinari al botteghino registrati da ShangChi e la leggenda dei Dieci Anelli e Black Widow, potrebbero aver spinto la Casa delle Idee ad allargare i tempi tra un film e l’altro, in modo da facilitare così gli incassi al Box Office internazionale.

Ricordiamo che i vari slittamenti di uscite non hanno colpito solo i film Marvel, visto che anche altre produzioni Disney di un certo spessore come Indiana Jones 5 (ancora senza titolo ufficiale) è stato posticipato di un anno, assieme a un altro progetto di 20th Century Studios. Nell’attesa, potreste fare un bel ripasso dei vecchi film del Marvel Cinematic Universe recuperandoli in edizione home video grazie alle offerte di Amazon.