Cinema e Serie TV

Mr Iglesias ci riporta a scuola di Storia!

È finalmente approdata su Netflix la seconda stagione di Mr Iglesias, una sit-com americana in tre parti con un professore di storia americana come protagonista. Le lezioni impartite da questo affabile insegnante non si fermano però alla sola materia di competenza, ma vanno a toccare anche diversi aspetti della vita degli studenti della scuola in cui insegna, la Woodrow Wilson High School, un liceo pubblico di Long Beach, California.

Come affrontare la scuola (e la vita)

Mr Iglesias è senza dubbio il professore di Storia che tutti avremmo voluto avere alle superiori. Carismatico, empatico e – cosa più importante – appassionato all’insegnamento. Questo professore di origini messicane però, è ancora più speciale: nonostante il vicepreside Carlos Hernandez (Oscar Nuñez) sia deciso ad alzare la media scolastica in qualsiasi modo lui riesca pur di avere i fondi dallo Stato, Gabriel Iglesias riesce a convincere la severa preside Paula Madison (Sherri Sheperd) ad affidargli un gruppetto di giovani scapestrati che sarebbe stato altrimenti espulso dalla scuola. Il professore di Storia decide di andare ben oltre il proprio ruolo di insegnante, rinunciando così alle proprie vacanze estive pur di aiutarli a trovare i propri punti di forza e a sfruttarli al meglio, sia nella scuola che nella vita.

Sarà proprio grazie a questo sacrificio che si scopriranno le varie e difficili situazioni che ognuno dei ragazzi si trova ad affrontare e vive sulla propria pelle: dalla discriminazione razziale, alla povertà famigliare, alla mancanza di autostima e supporto genitoriale. Nonostante i problemi che a volte sembrano insormontabili, Mr Iglesias non si scoraggerà mai abbastanza per rinunciare, ma ritrovando e rinvigorendo ogni volta la voglia di aiutarli ad eccellere al meglio delle proprie possibilità. Un professore fuori dal normale dunque, che diventa un importante punto di riferimento extra-scolastico per tutti i ragazzi che ne hanno bisogno.

Chi è Mr Iglesias, a.k.a. “Fluffy”

C’è da dire che Mr Iglesias non è nuovo al piccolo schermo o a Netflix. Il catalogo del colosso dello streaming ospita già da tempo due episodi di stand-up comedy del comico protagonista. Ma chi è veramente Gabriel “Fluffy” Iglesias? Nato a San Diego in California da una famiglia di origini messicane, la sua vita non si può certo dire che sia stata semplice, ma senz’altro d’aiuto per la costruzione del suo senso dell’umorismo. Ultimo di sei figli, vive gran parte della propria giovinezza in case popolari di diverse città californiane, tra cui anche Compton e Long Beach, luogo dove si svolge la serie Mr Iglesias.

Dal 1997 ha dedicato la sua vita alla commedia, decisione che ha comportato la perdita della propria casa e dell’automobile. Non è quindi iniziato bene il suo viaggio nella stand-up comedy, ma le cose si sono messe decisamente meglio per lui da quando ha affiancato alla sua carriera di comico, anche quella di attore e doppiatore, annoverando nel proprio curriculum anche partecipazioni a show di successo tra cui la serie All That di Nickelodeon e Family Guy di Fox TV.  La sua fama non si è fermata qui: ha partecipato ad un reality show (Last Comic Standing) da cui è però stato squalificato, ha avuto anche una parte nel film Magic Mike del 2012 e ha prestato la propria voce per diversi personaggi in film d’animazione.

Il suo grande successo è senza dubbio dovuto alla sua affabilità e alla semplicità con cui parla di problemi spinosi e in cui tutti possono facilmente identificarsi. È lo spirito umoristico e la voglia di superare ogni ostacolo senza mai abbattersi, che fanno di Fluffy un grande personaggio. Nei due speciali comici presenti su Netflix (One Show Fits All e I’m Sorry For What I Said When I Was Hungry) Gabriel Iglesias si lascia andare e parla di alcune esperienze personali, come l’incontro con Snoop Dog e Chris Rock assieme al figlio. Nemmeno la sua famiglia viene risparmiata dalla sua comicità, venendo tirata in causa spesso e volentieri durante gli show.

Un corpo docenti di tutto rispetto

Nella serie Mr Iglesias però, Fluffy non è l’unico attore di successo presente: tra i professori suoi colleghi abbiamo diversi nomi già famosi per il pubblico del piccolo schermo. Maggie Ghea, conosciuta ai fan di Gotham come Poison Ivy, interpreta una professoressa di storia estremamente naïve e romantica. Oscar Nuñez, l’intransigente vicepreside pronto a tutto pur di innalzare il nome della scuola, è conosciuto ai più per il ruolo di Oscar Martinez in The Office, acclamata sit-com creata da Ricky Gervais.

Anche tra gli studenti possiamo riconoscere alcuni volti. Ad esempio Cree Cicchino, da Game Shakers, che interpreta Marisol, la studentessa più brillante di Mr. Iglesias, e Coy Stewart, Lorenzo nella sit-com, che aveva già lavorato per Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.

 Non è un caso quindi che nella seconda stagione si abbiano nei vari episodi più scene senza il protagonista, che ha fatto di questa particolarità una richiesta specifica e imprescindibile. Gabriel Iglesias ha imposto che la serie avesse scene senza il proprio personaggio, per dar modo agli altri attori di avere tanto peso quanto ne aveva lui.

In conclusione

Mr Iglesias ha tutti gli elementi per essere dunque una serie di successo, sia per gli attori che annovera nel proprio cast, sia per le tematiche estremamente attuali affrontate. Nonostante il persistente umorismo non scade mai nella volgarità o nel ridicolo, né cerca di sminuire i vari problemi che i ragazzi si trovano ad affrontare pur essendo “solo degli adolescenti”. Gli riconosce anzi un’importanza che forse agli adulti tende a sfuggire, essendo proprio questi gli anni della formazione personale e non solo scolastica.

Se siete quindi amanti della stand-up comedy e cercate qualcosa di leggero – ma non sciocco – e veloce, Mr Iglesias, con episodi da 30 minuti l’uno, fa indubbiamente al caso vostro!

Guardate Mr. Iglesias attivando il vostro mese gratuito su Netflix!