Eventi

Spotify aumenta, ma ecco le migliori alternative!

Spotify aumenta il suo listino prezzi in diverse nazioni in Europa a partire dal 30 aprile 2021. Il noto servizio di streaming musicale aumenta di un euro i piani Base, che passeranno da 9,99 a 10,99 euro, Studenti da 4,99 a 5,99 euro, e il piano Duo dedicato alle coppie toccherà i 12,99 euro. Ma l’aumento più consistente si presenta nel piano Family, che offre sei account e skip illimitati, che arriverà a costare 17,99 euro contro i precedenti 14,99 euro. Al momento, i rincari in Italia non sono previsti, (salvo quello appena avvenuto nel mese di febbraio nel piano Family che per ora si attesta a quota 15,99 euro mensili), ma forse sarebbe giunta l’ora di valutare delle alternative a Spotify. Non credete?

Foto generiche

Con una rocca inespugnabile fatta da un’utenza che ha superato i 155 milioni di abbonamenti, Spotify è in una posizione di assoluta dominanza, che può portare a notevoli incrementi nei profitti, anche aumentando di pochi euro l’intero listino. Eppure, nel mercato dello streaming musicale c’è molto fermento e questa mossa potrebbe portare gli amanti della musica a rivolgersi alla concorrenza. In questo speciale abbiamo selezionato per voi le migliori alternative a Spotify!

Amazon Music Unlimited

Iniziamo con l’alternativa gratuita di Amazon Music Prime.

Amazon si è insinuata nel mercato dello streaming video con Amazon Prime Video e con Amazon Music Prime in quello dello streaming di milioni di brani musicali. Entrambi i servizi sono gratuiti per tutti coloro che hanno già sottoscritto Amazon Prime. Amazon Music Prime permette di ascoltare un catalogo di 2 milioni di brani su tutti i tuoi dispositivi, puoi anche scaricarla per l’ascolto offline ed è anche pienamente compatibile con Alexa e tutti di dispositivi Amazon Echo.  Ma se siete davvero esigenti, e 2 milioni di brani non vi bastano, dovete dare un’occhiata all’offerta del servizio di Amazon Music Unlimited.

Amazon Prime Music

La sottoscrizione di Amazon Prime vi dà già un assaggio del servizio musicale con Amazon Prime Music, un servizio gratuito e già incluso nel vostro abbonamento Prime. Mentre Amazon Music Unlimited richiede un ulteriore abbonamento. Le differenze tra la versione gratuita del servizio e quella Unlimited?

» Clicca qui per iscriverti gratis per 30 giorni

La versione gratuita offre 2 milioni di brani con pubblicità, mentre il servizio Unlimited offre ben 70 milioni di brani, resta per entrambi i piani l’ascolto senza interruzioni pubblicitarie e la possibilità di scaricare (solo su dispositivi mobile) la vostra musica da poter ascoltare anche in assenza di rete.

Amazon Music Unlimited costa 9,99 euro/mese per tutti, mentre se avete già sottoscritto Amazon Prime potete acquistare in esclusiva il pacchetto annuale di 99 euro/anno (con un risparmio di quasi 20 euro l’anno n.d.r.). In entrambi i casi è possibile fruire di 30 giorni di utilizzo gratuito del servizio in modo tale da poterne testare a fondo tutte le caratteristiche prima di decidere se continuare ad utilizzarlo anche allo scadere della prova optando dunque per l’abbonamento mensile o per quello annuale.

Inoltre, se siete dei veri audiofili, Amazon propone anche il programma aggiuntivo di Amazon Music HD, che consente l’ascolto di 60 milioni di canzoni in alta definizione a 16 bit e una frequenza di campionamento di 44,1 kHz, ovvero la stessa qualità dei CD e milioni di brani in Ultra HD con una profondità di 24 bit e una frequenza di campionamento di 192 KHz.

Per poter accedere al programma di Amazon Music HD, occorre aver già sottoscritto Amazon Music Unlimited e aggiungere una quota di 5 euro al mese. Potete abbonarvi direttamente a questo link.  

Tidal

Tidal è un servizio di streaming musicale lanciato sul mercato nel 2014 dalla norvegese Aspiro. Appena l’anno successivo, il progetto è stato acquisito Project Phanter Bidco, l’azienda sostenuta dal cantante e produttore americano Jay-Z.

Oggi Tidal offre l’accesso a una libreria musicale di ben 60 milioni di canzoni, contro le 40 milioni di Spotify, ma non è questa la più grande differenza tra i due servizi. Tidal è stato il primo servizio di streaming musicale ad aver offerto l’ascolto di brani in qualità HD, un fattore piuttosto importante e rilevabile da qualunque orecchio allenato musicalmente, o in un impianto stereo ad alta fedeltà.

tidal_cover

Tidal è disponibile con l’app ufficiale per tutti gli smartphone Android Apple da scaricare dai rispettivi store, e per PC e Mac attraverso il sito ufficiale che mette a disposizione un autentico player musicale con la possibilità di riprodurre i brani scelti o scaricarli in locale sul PC. L’utilizzo desktop permette anche di installare un software dedicato, che integra tutte le funzioni del sito ufficiale, ma alla stregua delle app per dispositivi mobile.

Come gli altri competitor sulla piazza, Tidal offre un’interfaccia semplice e immediata da utilizzare, con una Home Page strutturata totalmente in base alle preferenze dell’utente, che all’atto della registrazione potrà scegliere artisti preferiti suddivisi per genere.

Rispetto all’offerta di altri servizi concorrenti, Tidal non prevede un piano gratuito con pubblicità, ma mette a disposizione un periodo di prova gratuita di 30 giorni, con la possibilità di utilizzare sia il piano Premium che quello ad Alta fedeltà, in modo da sperimentare la differenza sul piano della qualità sonora. Il mese di prova si può disattivare in anticipo e in qualunque momento, continuando a fruire dell’intero periodo di 30 giorni. A seconda delle esigenze, Tidal offre diversi piano in abbonamento.

tidal

Eccoli di seguito nel dettaglio:

Tidal Premium 

Tidal Premium è il profilo base del servizio, che permette l’accesso a più di 60 milioni di brani con una qualità pari a 320kbit/s, con alcune varianti che lasciano una certa convenienza all’utenza

Standard: variante base destinata a un solo utente al costo di 9,99€ al mese;

Famiglia: variante destinata all’utilizzo dei nuclei familiari, con la possibilità di estendere l’abbonamento standard ad altri 5 utenti al costo di 14,99€ al mese;

Studente: Tidal offre a tutti gli studenti (autenticati da regolare attestazione di iscrizione presso un istituto di istruzione) un account Premium nella variante standard al costo di 4,99 € al mese.

TIMMUSIC

TIMMUSIC è la piattaforma di streaming musicale targata TIM che offre agli utenti un catalogo di oltre 50 milioni di brani musicali arricchito da tutte le novità discografiche italiane e internazionali. Il servizio di TIM permette anche di ascoltare brani esclusivi, di creare le proprie playlist e di condividerle con gli amici sui principali social network.

TIMMUSIC permette di fruire on demand di tutto il catalogo senza limiti di ascolto, senza pubblicità, anche in offline e su più dispositivi, fino a 3 a scelta tra PC, tablet, smartphone, TV, Alexa e Google Nest. Attualmente è in corso una promozione di 3 MESI GRATIS che viene attivata contemporaneamente all’acquisto di un device appartenente alla gamma Google Nest.

Foto generiche

È possibile ascoltare la musica di TIMMUSIC anche in autovettura grazie all’integrazione con Apple CarPlay e Android Auto. Ma quanto costa?

L’abbonamento a TIMMUSIC prevede un periodo di promozione gratuito della durata di un mese, poi al termine l’abbonamento prosegue, per i mesi successivi, con un prezzo di 4,99 euro al mese. Un’attenzione particolare è stata dedicata però a tutti quegli utenti che utilizzano una rete mobile di TIM.

Infatti, occorre precisare che i clienti TIM che ascoltano musica da mobile lo streaming non consumano i Giga delle offerte dati TIM. Lo stesso canone di TIMMUSIC si azzera per tutti gli utenti TIM che hanno sottoscritto una delle offerte TIM YOUNG e ADVANCE.

Sempre e solo per i clienti TIM è possibile anche sottoscrivere la formula TIMMUSIC & GIGA, che affianca alla musica la presenza di Giga aggiuntivi per la navigazione, con due diversi profili a disposizione attivabili solo da app e sui siti tim.it e timmusic.it:

  • il primo prevede 2 GB di traffico dati inclusi, con primo mese a 0,99€, poi 4,99€ al mese;
  • il secondo prevede 1 GB di traffico dati incluso, con primo mese gratuito, poi 4,99€ al mese.

Un servizio pienamente allineato con l’offerta concorrente e ancor di più competitivo se fate già parte dell’utenza TIM.

Apple Music

Apple è storicamente presente nel mercato musicale dall’introduzione di iTunes e non poteva mancare un servizio di streaming musicale per gli amanti della mela morsicata. Apple Music vanta un catalogo di 40 milioni di brani di vario genere e un’utenza molto forte grazie all’app presente sui dispositivi Apple e Android. Inoltre, è importante sottolineare che Apple Music dispone di una migliore qualità audio. Questo perché sfrutta il formato AAC 256 kbps, migliore del 320kbps Ogg Vorbis di Spotify. Una differenza molto importante che si nota nelle cuffie di una certa qualità (come queste OneOdio o le nuove KLM).

Apple Music

Ovviamente, il servizio offre un impatto certamente migliore a chi dispone di un ecosistema interamente Apple, con qualche defezione invece sul versante Android.

Al momento, Apple Music prevede due tagli:

  • 9,99€ al mese per un solo utente;
  • 14,99€ al mese per un account famiglia.

Deezer

Deezer è un’altra app che può sostituire tranquillamente Spotify, sia nella sua versione gratuita che a pagamento. Fondato a Parigi nel 2007, Deezer è di proprietà di Access Industries, azienda madre di Warner Music Group. Nel momento in cui scriviamo, vanta un database che raggiunge i 73 milioni di brani, diversificando brani musicali e podcast di ogni tipo.

Il servizio prevede un’app per dispositivi Apple e Android, ma resta fruibile senza necessità di computer o smartphone, su diversi sistemi audio per la casa, su diverse Smart TV, su Xbox Live, su sistemi audio per la casa, Bose e Sonos, su sistemi audio per le auto quali BMW Connect, autoradio Parrot e su Mac.

Foto generiche

Ben tre piani di abbonamento, di cui uno completamente gratuito: Eccoli nel dettaglio.

Deezer Free: il servizio offre 73 milioni di brani, ma con riproduzione casuale e pubblicità d’intermezzo. Un modello molto simile a quello di Spotify Free.

Deezer Premium: il servizio offre 73 milioni di brani, senza pubblicità e con skip libero dei i brani, modalità offline e una sola utenza, al costo mensile di 9,99 euro.

Deezer Family: Tutto ciò che comprende l’abbonamento Premium valevole per 6 account, al prezzo mensile di 14,99 euro.

Potete approfittare di un periodo di prova gratuita di un mese per tutti i piani a pagamento.

Napster

Se vi ricordate bene l’esordio di Napster vuol dire che iniziate ad essere vecchi. Rimandi amarcord a parte, Napster era un programma di file sharing creato da Shawn Fanning e Sean Parker, uno dei primi software a sfruttare a pieno la tecnologia p2p per la condivisione illegale di file protetti da diritto d’autore, come appunto la musica. Dal 2002 il servizio è stato acquistato da Roxio Inc. che ne fece un nuovo servizio di musica legale che permette di rendere disponibili le canzoni con una sottoscrizione o con un prezzo di una canzone base.

Foto generiche

Il servizio è molto simile a Spotify e offre un’interfaccia grafica minimale e intuitiva, milioni di brani con qualità audio fino a 320 kbps, album e playlist personalizzate. Inoltre, come alcuni suoi concorrenti, è possibile ascoltare musica in offline.

Attualmente il servizio offre una prova gratuita per 30 giorni, e un unico piano a 9,95 euro al mese.

YouTube Music

Non poteva mancare all’appello il servizio di Google per eccellenza nella sua divisione YouTube Music. Sottoscrivendo un abbonamento di 9,99€ al mese, YouTube Music permette di ascoltare milioni di canzoni senza alcuna interruzione, anche in background e/o senza connessione a Internet. Esiste anche una versione Free di YouTube Music, ma quest’ultima presenta la pubblicità e l’impossibilità di scaricare i brani per ascoltarli offline.

Anche YouTube Music permette di abbonarsi gratuitamente a Music Premium per un mese, al termine del quale il servizio si rinnoverà automaticamente.

Che ne pensate? Resterete fedeli al vostro servizio di streaming musicale o avete trovato una valida alternativa?

Se state cercando un Amazon Echo per ascoltare la vostra musica in casa, l’ultima generazione dell’Echo Plus potrebbe fare al caso vostro. Amazon Music Unlimited è attualmente in prova GRATIS per 90 giorni: basta andare a questo link per attivare la promozione