Giochi in scatola

Su una Scala da 1 a T-REX – Recensione di un gioco esilarante


Su una Scala da 1 a T-Rex
Autore
Wolfgang Warsch
Editore
Asmodee Italia
N° Giocatori
2-8
Età consigliata
7+
Durata Media
15 minuti

Amate i giochi di mimica ma siete dei mimi terrificanti? Bene, Su una Scala da 1 a T-REX è il gioco che fa al caso vostro! Dai creatori di Exploding Kittens, un altro party game assurdo, immediato e divertente, perfetto per una serata spensierata in compagnia.

Fare lo jodel, guidare come se foste inseguiti, muoversi come un bizzarro pupazzo gonfiabile: sono solo alcune delle sfide imbarazzanti che sarete chiamati a compiere. Il tutto condito da una meccanica originale: la possibilità di parlare, urlare, ruggire a piacimento. Questo perché non sarà sufficiente mimare un concetto, ma sarà necessario esprimere anche un certo livello di intensità. Pensate che sia esilarante impersonficare un T-Rex? Avete ragione, lo è. Ora immaginate quanto possa diventarlo modulando l’intensità della vostra esibizione da 1 a 10. Seguiteci nella nostra recensione, le risate sono garantite.

Foto generiche

Su una Scala da 1 a T-REX: componenti

All’interno della scatola, di buona fattura e dai colori accattivanti, troverete il seguente materiale:

  • 60 Carte Azione (20 per ogni colore)
  • 79 Carte Numero
  • 40 Segnalini Bene (di colore verde)
  • 40 Segnalini Male (di colore rosso)
  • Regolamento
Foto generiche

Buona la qualità costruttiva delle carte: telate, colorate e dal design ironico e dissacrante, in pieno stile Matthew Inman. Si fa apprezzare il regolamento, illustrato con sapiente sarcasmo che immerge nel clima goliardico del gioco. Qualora ce ne fosse bisogno, per velocizzare l’apprendimento gli sviluppatori hanno realizzato un video dimostrativo, il cui link è riportato nella prima pagina delle istruzioni.

Foto generiche

Meccaniche di gioco

Per la preparazione vengono collocati 3 mazzi di carte Azione di 3 colori diversi. Successivamente si gira la prima carta in cima a ogni mazzo, collocando così 3 carte nell’area di gioco. Poi si mescolano le carte Numero, e se ne distribuisce una segreta a ogni giocatore. Le carte rimanenti vengono riposte a faccia in giù sul tavolo: queste costituiranno il mazzo di pesca. Infine si compongono due pile separate con i Segnalini Bene e Male, nel numero indicato dal regolamento a seconda dei giocatori.

Foto generiche

Preparazione terminata, si passa al gioco. L’obiettivo è quello di guadagnare il maggior numero di punti (Segnalini Bene) abbinando le proprie carte intensità (carte Numero) a quelle degli altri giocatori. Le 3 carte Azione a faccia in su nell’area di gioco descrivono le ridicole azioni che i giocatori sono chiamati a mimare. Tutti i giocatori guardano segretamente la propria carta Numero e osservano il colore della stessa. La carta Azione del colore della carta Numero indica l’azione che dovranno eseguire. Il valore sulla carta Numero è un numero compreso tra 1 e 10, e indica il livello al quale ognuno dovrà effettuare la propria azione. A seconda del numero indicante l’intensità dell’azione, i giocatori dovranno quindi minimizzare o estremizzare la propria interpretazione.

Foto generiche

Non esistono turni in questo gioco, tutti effettuano la propria azione contemporaneamente. Questa meccanica da un lato aumenta a dismisura la divertita anarchia del momento, ma dall’altro mal si sposa con la necessità di dover valutare l’intensità dell’interpretazione degli altri giocatori. Mimare e giudicare insieme non è facile. A onor del vero, questa scelta è pienamente in linea con la filosofia del gioco: non si punta a vincere, ma a ridere con demenzialità. Spesso capiterà che il gruppo si bloccherà, estasiato ad ammirare una singola mimica particolarmente tragicomica: questo costituisce il fulcro dell’esperienza.

And the winner is..

Nel più totale caos generale, per guadagnare punti occorre quindi guardare gli altri giocatori mentre vengono effettuate le azioni, cercando di capire se qualcun altro possa avere il vostro stesso livello di carta Numero, ovvero di intensità. Quando ciò avviene, proporrete l’abbinamento: le carte Numero vengono rivelate, e se i valori coincidono perfettamente ogni giocatore guadagna 2 Segnalini Bene. Se i valori sono a 1 numero di distanza l’uno dall’altro, ogni giocatore guadagna 1 Segnalino Bene. In tutti gli altri casi, ogni giocatore prende 1 Segnalino Male. La partita termina quando una delle pile di segnalini (Bene o Male) si esaurisce.

Foto generiche

Gioco indicato per

L’unione fa la forza: il gioco è particolarmente consigliato per gruppi di amici, ideale come filler spensierato. Non necessita di tempi lunghi o grandi spazi, può essere il classico gancio per avvicinare i neofiti al mondo dei board games.

Conclusioni

Su una scala da 1 a T-REX è un party game che saprà conquistare tutti: sia i giocatori alle prime armi che quelli più esperti. Piacevole, veloce e farsesco, presta il fianco a una certa ripetitività sul medio periodo. Eccellente come intermezzo, meno indicato per sessioni prolungate. Anche perché vi possiamo garantire che sarete provati fisicamente: mimare a 360 gradi, con parole, versi e imprecazioni, è più faticoso del previsto. Provare per credere: tirate fuori il T-Rex che c’è in voi.

Su una Scala da 1 a T-Rex


Su una Scala da 1 a T-REX è un party game immediato ed esilarante, con meccaniche veloci e assolutamente intuitive. Perfetto per una serata in compagnia, il divertimento è direttamente proporzionale al numero dei giocatori. Può anche essere affrontato in coppia, ma noi vi consigliamo caldamente di godervelo in gruppi numerosi: risplenderà di luce propria e farete fatica a trattenere le lacrime. Spassoso, caciarone e discretamente creativo, vi farà abbandonare qualsiasi freno inibitore, regalandovi momenti memorabili.

Pro

  • immediato e divertente
  • perfetto per le serate in compagnia
  • creativo al punto giusto
  • finalmente un gioco di mimica dove si può urlare a squarciagola

Contro

  • la meccanica di mimare e giudicare contemporaneamente risulta a volte macchinosa