Cinema e Serie TV

The Batman, The Flash, Shazam 2 e Black Adam – slittano i film DC

Come prevedibile dopo lo slittamento di Dune, comunicato ieri in tarda serata, Warner Bros. fa slittare anche tutti i film DC previsti per il 2021 e non solo ovvero The Batman, The Flash, Shazam 2 e Black Adam.

Ecco quindi come si a configurare il nuovo calendario dei Worlds of DC:

  • The Batman – dal 1° ottobre 2021 al 4 marzo 2022
  • The Flash – dal 3 giugno 2022 al 4 novembre 2022
  • Shazam: Fury of the Gods – dal 4 novembre 2022 al 2 giugno 2023
  • Black Adam – dal 22 dicembre 2021 a data da destinarsi

Aleggia, ovviamente, nell’aria anche un nuovo rinvio per Wonder Woman 1984 la cui data di uscita italiana è per il momento fissata al 14 gennaio 2021 mentre negli Stati Uniti è fissata al 25 dicembre. Precedentemente il film era previsto nella sale il 2 ottobre 2021.

The Batman

I lavori su The Batman erano nuovamente riprese pochi giorni fa dopo che Robert Pattinson era risultato positivo al Covid-19.

La canzone che sentite in sottofondo nel trailer è un brano dei Nirvana dal titolo Something in the Way. Il brano porta ovviamente la firma del compianto frontman della band ovvero Kurt Cobain e fu scritto nel 1991. Come sempre il testo della canzone è autobiografico e parla del momento in cui Cobain lasciò la scuola superiore e, rifiutandosi di trovare un lavoro, venne cacciato di casa. Nella canzone si parla di “vivere sotto un ponte” anche se il bassista della band,  Krist Novoselic, e la sorella di Cobain, Kim, hanno sempre smentito che Kurt abbia mai vissuto come senza-tetto.

Il mistero intorno al brano permane comunque: il testo era stato scritto da Cobain con una bomboletta spray sotto il ponte di Young Street ad Aberdeen, nell’aprile del 1984, successivamente cancellato. Il produttore Butch Vig dovette più volte chiedere a Cobain di cantare più forte durante le registrazioni ma Kurt si rifiutò più volte di farlo costringere l’ingegnere del suono ad alzare al massimo il livello del microfono.

Il testo è oscuro parla ovviamente di cercare cibo, acqua e riparo. Ma anche di animali che spuntano dalle crepe dei muri e che diventano animali di compagnia. Il titolo della canzone significa letteralmente “qualcosa tra le scatole” e indica il difficile rapporto che aveva Kurt con la propria famiglia. Infatti proprio Kurt sarebbe quel “qualcosa” tra le scatole.

Foto generiche

Una metafora, tra il testo della canzone e The Batman, che può essere sicuramente a più livelli.

The Flash

Sempre al DC FanDome, il regista di The Flash, Andy Muschietti, ha confermato che Barry quindi non indosserà la “corazza” vista in Justice League, nessun cenno invece a Batman anzi ai due Batman che dovrebbero comparire nella pellicola.

A sorpresa era stato rivelato che Ben Affleck comparirà nel film ritornando ad interpretare Batman e non solo! Sarà infatti affiancato anche da Michael Keaton nella parte di un altro Cavaliere Oscuro quello visto nei due seminali film realizzati da Tim Burton nel 1989 e nel 1992.

Il regista ha già confermato che entrambi i Batman avranno parti sostanziose nel film quindi non si tratta di semplice cammei. Queste rivelazioni trovano riscontro con quelle fatte qualche settimana fa riguardanti il tono del film: il regista di IT aveva confermato che al centro della trama del film ci sarà il viaggio nel tempo. Barry Allen tornerà indietro nel tempo per cercare di salvare sua madre ha detto il regista, tenendoci però a sottolineare come sarà un film con tanta azione e molto spettacolare ma anche una parte legata ai sentimenti.

Muschietti aveva poi chiarito che The Flash è un film dove c’è un unico universo o meglio tutti gli universi cinematografici sono validi. Una scelta inclusiva in cui tutto quello che abbiamo visto esiste. Pare quindi assodata la scelta di voler spingere sull’idea di un Multiverso multimediale dove discreta è stata la prova fatta lo scorso anno con il crossover televisivo Crisi sulle Terre Infinite in cui proprio i Flash si erano ritrovati faccia a faccia.

Shazam: Fury of the Gods

L’inizio delle riprese di Shazam: Fury of the Gods è previsto per l’inizio del 2021 perché, come dichiarato dal protagonista Zachary Levi, New Line Cinema e Warner Bros.devono necessariamente sbrigarsi perché i giovani attori facenti parte del cast del sequel stanno “crescendo rapidamente”.

shazam

Levi, che interpreta l’alter ego supereroe ed adulto dell’adolescente Billy Batson di Asher Angel, si riunirà con il regista David F. Sandberg e lo sceneggiatore Henry Gayden e nel cast troveremo nuovi arrivi e facce già viste come Freddy (Jack Dylan Grazer, Adam Brody), Eugene (Ian Chen, Ross Butler), Pedro (Jovan Armand, DJ Cotrona), Darla (Faithe Herman, Meagan Good) e Mary (Grace Fulton, Michelle Borth).

Black Adam

Era stato il protagonista Dwayne “The Rock” Johnson a presentare Black Adam qualche settimana fa al DC FanDome. La pellicola, legata a doppio filo a Shazam!, narrerà le origini di Black Adam, rimasto prigioniero per oltre 5.000 anni in Kahndaq. Uno degli esseri più potenti dell’Universo DC, a differenza degli eroi moderni che devono essere morigerati, si risveglierà proprio a scatenare la sua furia. Il progetto, ha confermato l’attore, è stato messo in cantiere più di 10 anni fa.

Recentemente Aldis Hodge si è unito al cast del film nei panni di Carter Hall ovvero l’eroe Hawkman.

Wonder Woman 1984

Qualche giorno fa vi avevamo riportato i passaggi salienti di una lunga intervista concessa da Gal Gadot, Chris Pine e dalla regista Patty Jenkins sui temi e le differenze di questo secondo film rispetto al primo.

Un rapido salto negli anni ’80 nella nuova avventura per il grande schermo di Wonder Woman, dove dovrà affrontare due nemici completamente nuovi: Max Lord e The Cheetah. Con il ritorno di Patty Jenkins alla regia e di Gal Gadot nel ruolo principale, WONDER WOMAN 1984 è il seguito della Warner Bros. Pictures del primo film campione d’incassi sulla supereroina DC, Wonder Woman del 2017, che ha incassato 822 milioni di dollari a livello mondiale.
Nel film recitano anche Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, Kristen Wiig nel ruolo di The Cheetah, Pedro Pascal in quello di Max Lord, Robin Wright nei panni di Antiope e Connie Nielsen nei panni di Hippolyta. Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Gal Gadot e Stephen Jones sono i produttori del film. Rebecca Steel Roven Oakley, Richard Suckle, Marianne Jenkins, Geoff Johns, Walter Hamada, Chantal Nong Vo e Wesley Coller sono i produttori esecutivi.

Patty Jenkins ha diretto il film da una sceneggiatura che ha scritto con Geoff Johns e David Callaham, da una storia di Jenkins & Johns, basata sui personaggi DC. Al fianco della regista hanno lavorato dietro le quinte diversi membri del suo team diWonder Woman, tra cui il direttore della fotografia Matthew Jensen, la scenografa candidata all’Oscar Aline Bonetto (“Il favoloso mondo di Amélie”) e la costumista premio Oscar Lindy Hemming (“Topsy-Turvy- Sottosopra”). Il montatore candidato all’Oscar® Richard Pearson (“United 93”) ha curato il montaggio del film. La musica è del compositore premio Oscar Hans Zimmer (“Dunkirk”, “Il re leone”).
Warner Bros. Pictures presenta una produzione Atlas Entertainment / Stone Quarry, un film di Patty Jenkins, WONDER WOMAN 1984”

Acquista Wonder Woman in blu-ray nella versione Titans of the Cult.