Software

AMD, i nuovi driver Adrenalin aggiungono il supporto alla pianificazione GPU di Windows 10

La nota produttrice di processori e schede grafiche AMD ha recentemente pubblicato la versione 20.5.1 Beta della sua suite di driver Adrenalin 2020 Edition per offrire il pieno supporto all’aggiornamento di Maggio di Windows 10, conosciuto come versione 2004 e 19041, che, oltre alla consueta risoluzione di diversi bug, ha introdotto diverse novità importanti che hanno coinvolto funzionalità come Cortana, il Blocco Note e, soprattutto, la pianificazione GPU con accelerazione hardware. Quest’ultima permette alla GPU di gestire autonomamente la sua VRAM, aumentandone così l’efficienza complessiva in quanto non costringe il sistema operativo ad occuparsene.

Nelle note ufficiali dei nuovi driver, AMD indica proprio il supporto a tale opzione, anche se, al momento, tale possibilità viene offerta solo ai possessori delle serie di GPU Radeon RX 5600 e Radeon RX 5700. A quanto pare, gli utenti dotati di APU Ryzen o le passate generazioni di Vega dovranno attendere ancora un po’ prima di sfruttare appieno tale caratteristica. Recentemente anche NVIDIA ha pubblicato una nuova versione dei suoi driver Game Ready e gli utenti hanno registrato performance migliorate e una ridotta latenza attivando tale opzione che, ricordiamo, è accessibile dirigendosi in “Impostazioni Schermo” -> “Impostazioni grafica” -> “Pianificazione GPU con accelerazione hardware”.

Dato che si tratta di una release Beta, sono ancora presenti diversi bug che la casa madre ha indicato nel changelog completo:

  • Gli headset Oculus VR potranno non visualizzare contenuti o avere prestazioni inferiori con l’opzione “Pianificazione GPU con accelerazione hardware” attiva.
  • Enhanced Sync potrebbe causare la comparsa di una schermata nera quando abilitata su alcuni giochi e configurazioni. Tutti gli utenti che riscontrano tale problematica dovrebbero disattivare l’opzione come soluzione temporanea.
  • L’impiego del browser Microsoft Edge per riprodurre contenuti video con una configurazione multi-monitor potrebbe causare il blocco o l’arreso anomalo del sistema dopo lunghi periodi di utilizzo.
  • Performance Metric Overlay e Radeon WattMan potrebbero riportare frequenze di clock in idle più alte del previsto con la serie di schede grafiche Radeon RX 5700. Le prestazioni ed il consumo energetico, tuttavia, non subiranno alcun cambiamento.
  • Alcuni giochi potrebbero presentare stutter intermittenti durante il gameplay sulla schede della serie Radeon RX 5000.
  • Potrebbero verificarsi blocchi anomali del sistema usando le schede della serie Radeon RX Vega, in special modo passando da un’applicazione all’altra usando la combinazione Alt+Tab.
  • Si potrebbe verificare la corruzione del desktop o delle schermate in-game in modo intermittente attivando la modalità HDR.
  • I filtri Direct ML Media sono attualmente non disponibili nella galleria Radeon Software Media per contenuti video o immagini.
  • Alcuni utenti potrebbero riscontrare problemi di blocco con schermo nero durante periodi prolungati di gioco.
  • Alcuni titoli potrebbero presentare problemi quando Instant Replay è abilitato su configurazioni equipaggiate con la serie di schede grafiche Radeon RX 5000.

Nel caso questi problemi non vi spaventino, potete scaricare i driver direttamente dal sito ufficiale di AMD.

State cercando una scheda video AMD da usare nella vostra configurazione? Vi consigliamo la XFX RX 5600 XT, che potete acquistare su Amazon ad un prezzo speciale!