Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

Asus TUF Gaming M5 recensione

Connessione
USB
DPI
6200
Peso
82 grammi
Dimensioni
111 x 61 x 42 mm
Ambidestro

L'Asus TUF Gaming M5 offre buone prestazioni a un prezzo contenuto ed è adatto a quelli che cercano delle periferiche da gioco che non costino una fortuna.

La linea di prodotti Asus TUF offre da sempre prestazioni di alto livello accompagnate da una resistenza superiore alla media, garantita da diversi standard di tipo militare. Inizialmente Asus era partita creando schede madre, ma col passare del tempo la famiglia TUF ha inglobato anche altri prodotti come portatili, pre-assemblati “Powered by Asus” come il WinBlu T-Rock (qui la nostra recensione) e periferiche, come questo mouse TUF Gaming M5.

TUF Gaming M5: Caratteristiche

Il TUF Gaming M5 è un mouse progettato per gli utenti che cercano un prodotto valido, dal prezzo contenuto e soprattutto resistente. A bordo troviamo due pulsanti principali con switch Omron garantiti per 50 milioni di click, un sensore PixArt PAW3327 capace di arrivare fino a 6200 DPI e gli immancabili LED RGB compatibili con Asus Aura Sync.

Il TUF Gaming M5 è lungo 11,1 cm e nel punto più largo misura 6,1 cm, che scendono a 5,3 cm nel punto di presa. La “gobba” posteriore è alta 4,2 cm.

Le dimensioni abbastanza compatte e la “gobba” molto pronunciata lo rendono un mouse adatto soprattutto a chi ha la mano piccola e utilizza una presa di tipo “claw” (artiglio). I materiali sono totalmente plastici (fatta eccezione per la copertura della rotella del mouse) e sui lati è presente una trama in rilievo, che aiuta a migliorare la presa – anche se non tanto quanto un rivestimento in gomma.

La forma lo renderebbe adatto anche ai mancini, tuttavia i due pulsanti laterali sono presenti solamente nella parte sinistra e di fatto lo rendono consigliabile solo ai destrimani.

La parte superiore del mouse è rivestita con una vernice opaca rinforzata che garantisce una resistenza superiore, come confermato da una serie di oltre 10 test di abrasione, attrito e sudorazione effettuati da Asus. I piedini presenti nella parte inferiore sono in Teflon e garantiscono movimenti uniformi per innumerevoli ore.

La qualità costruttiva generale è ottima, il mouse non mostra segni di cedimento e non ci sono scricchiolii. Il peso di soli 82 grammi è adeguato alle dimensioni del mouse ed è ben distribuito, in mano il TUF Gaming M5 risulta ben bilanciato.

I pulsanti principali e quelli laterali sono separati dal resto della struttura, non hanno bisogno di una gran forza per essere premuti e restituiscono un buon feedback, sia tattile che audio. La rotella ha bisogno di più forza dei pulsanti principali ma resta comunque facile da premere. È dotata di un rivestimento in gomma che evita che le dita scivolino inavvertitamente e facilita lo scorrimento. Gli step non sono ben definiti, tuttavia lo scrolling non presenta problemi. Dietro la rotella troviamo il tasto per modificare i DPI, facilmente riprogrammabile in caso di necessità.

Il cavo è in gomma, lungo 1,8 m e abbastanza flessibile. La qualità è buona, ma sul mercato si trovano prodotti con un cavo decisamente più morbido di questo.

In rete non si trovano informazioni sul sensore PixArt PAW3327, ma con tutta probabilità si basa sul PMW3325. Pur non essendo di fascia alta è di buona qualità: la reattività è al pari dei sensori che troviamo sui mouse top di gamma, il tracciamento è buono e non ci sono problemi di accelerazione.

È possibile impostare dai 100 ai 6200 DPI con step da 100 DPI, mentre il polling rate può essere fissato a 125, 250, 500 e 1000 Hz. C’è anche un’opzione per gestire l’angle snapping, ossia la capacità del sensore di correggere alcuni valori in modo da farvi tracciare linee dritte, ma se siete videogiocatori vi consigliamo di disattivarla.

Le varie opzioni possono essere personalizzate tramite il software proprietario di Asus, Armoury II. Sono presenti tre profili personalizzabili, selezionabili direttamente dal mouse premendo simultaneamente il tasto per cambiare i DPI e quello centrale o quelli laterali. Il software permette anche di impostare delle macro, importarle ed esportarle, inoltre è presente una scheda che tiene traccia di alcune statistiche.

I LED RGB, presenti nel logo TUF, sono personalizzabili tramite Aura Sync e sincronizzabili con quelli delle altre periferiche (affinché questo funzioni servono almeno due prodotti Asus collegati). È possibile scegliere fra diversi effetti oppure avere un’illuminazione statica e fra cinque diversi livelli di luminosità.

TUF Gaming M5: Conclusioni

Il TUF Gaming M5 di Asus è un prodotto perfetto per chi ha una presa di tipo “claw”, utilizza sensibilità medio-alte e non ha una mano troppo grande. I pulsanti sono di buona fattura, soprattutto quelli principali, non hanno una corsa eccessiva e sono resistenti. Anche la rotella di scorrimento è ben fatta, ma avremmo preferito degli step più definiti.

Il sensore PixArt PAW3327 non è un top di gamma ma non sfigura e si comporta egregiamente in tutte le situazioni. Non ci sono funzionalità superflue, è reattivo e decisamente preciso.
Anche i piedini in Teflon non deludono, scorrono bene e in maniera uniforme sul tappetino, con relativamente poco attrito. Il cavo ha una lunghezza sufficiente ma lo avremmo preferito più flessibile, tuttavia questa è una pura questione di gusto personale.

Parlando di gusti personali, avremmo preferito anche un peso maggiore. Gli 82 grammi sono comunque ben distribuiti e il mouse risulta ben bilanciato.

A differenza di quello che si potrebbe pensare, peso ridotto non è sinonimo di scarsa qualità costruttiva: questo TUF Gaming M5 è solido, resistente e restituisce un buon feedback quando tenuto in mano. State pur certi che anche durante le vostre sessioni di gioco più intense non sentirete mai un rumore strano o uno scricchiolio, non importa quanto lo maltratterete.

Gli RGB sono un tocco che non manca mai in una periferica moderna e con la dicitura “gaming” sopra. Sono completamente personalizzabili e belli da vedere, luminosi, con colori vividi e transizioni fluide.

Il TUF Gaming M5 costa 40 euro, un ottimo prezzo se valutato rispetto alle funzionalità offerte. Se avete le mani grandi forse non è il mouse più adatto a voi in quanto potreste trovarlo troppo piccolo, soprattutto se di solito utilizzate il così detto “palm grip”, ma in caso contrario se cercate un mouse per giocare che non costi troppo e offra buone prestazioni, questo TUF Gaming M5 potrebbe essere la scelta giusta.

Asus TUF Gaming M5

Il TUF Gaming M5 è un mouse dall’ottima qualità costruttiva e dalle buone prestazioni, dotato di un sensore PixArt PAW3327 preciso e affidabile e caratterizzato da un elevato rapporto qualità / prezzo. Il software Asus Armoury II permette di creare macro, personalizzare e le diverse impostazioni e salvarle in diversi profili. I LED RGB presenti nel logo TUF, gestibili via software e sincronizzabili con gli altri prodotti Asus, danno un tocco di modernità al prodotto.


Verdetto

Il mouse Asus TUF Gaming M5 garantisce buone prestazioni a un prezzo contenuto ed è adatto a tutti quelli che cercano delle periferiche da gioco valide e resistenti, ma che non costino una fortuna. Le dimensioni ridotte possono essere un plus per alcuni, ma lo rendono inadatto a chi ha una mano grande. Può essere utilizzato anche dai mancini, che però avranno difficoltà a raggiungere i tasti laterali, presenti solo sulla parte sinistra del mouse.

Pro

Ottime prestazioni del sensore; Buon feedback dei pulsanti; Qualità costruttiva e resistenza eccellenti; Buon rapporto qualità / prezzo.

Contro

Non adatto per chi ha una mano grande o utilizza il "palm grip"; Per i mancini è difficile utilizzare i due pulsanti laterali.