CPU

1800X: overclock massimo e scaling

Pagina 6: 1800X: overclock massimo e scaling

Essendo il 1800X il miglior candidato per l'overclock, dirottiamo la nostra attenzione su questa CPU per il resto del nostro esperimento.

In questa parte vediamo come si comporta il processore a diverse tensioni di core. Iniziamo con uno scenario di undervolt e finiamo con un overclock. Per amor di brevità, usiamo un test piuttosto rapido (Cinebench R15), quindi i valori riportati non sono probabilmente i limiti stabili. Tuttavia sotto un carico più pesante, la progressione dovrebbe essere simile.

Tensione (V) Frequenza (MHz) Punteggio (pt) Temperatura (°C) Frequenza
%
Punteggio
%
1.0 3450 1540 46 0.0 0.0
1.1 3700 1642 52 7.2 6.6
1.2 3850 1710 56 11.6 11.0
1.3 4000 1770 63 15.9 14.9
1.4 4100 1822 69 18.8 18.3
1.4 SMT Off 4175 1318 62 21.0 -14.4
  • Con una tensione di core di 1V, abbiamo dovuto ridurre la frequenza a 3450 MHz. Questo ci serve come punto di partenza per il nostro confronto.
  • Passando a 1,1V la frequenza sale di 250 MHz. È una progressione del 7,2% per un miglioramento prestazionale del 6,6%.
  • A 1,2V siamo leggermente sotto la tensione di core di default. La frequenza può essere portata a 3850 MHz. Il margine di overclock, con rispetto per la frequenza XFR, non è alto sul 1800X.
  • A 1,3V abbiamo raggiunto i 4 GHz.
  • Il nostro ultimo aumento è a 4100 MHz con una tensione di 1,4V.
  • Dato che ci sono alcuni software che non usano SMT, volevamo vedere se disattivandolo si potesse salire di più. Senza SMT abbiamo guadagnato altri 75 MHz. Anche la temperatura ne ha beneficiato, scendendo di 7°C.
test 03

Come avviene con la maggior parte dei componenti, un piccolo aumento della tensione permette un chiaro incremento di frequenza. La portata di questo miglioramento si fa però minore all'aumentare della vCore. Passare da 1 a 1,1V ci permette di ottenere 250 MHz, ma passare da 1,3 a 1,4V restituisce solo 100 MHz.

Date queste condizioni, è difficile consigliare una tensione di core maggiore di 1,3/1,35V per l'uso quotidiano. Per benchmark sporadici la tensione può essere portata a 1,4V senza grande rischio.

test 04

Le prestazioni in Cinebench sono pesantemente dipendenti dalla frequenza, quindi naturalmente vediamo una forte correlazione tra frequenza e punteggio. Questo test però sfrutta anche i thread. Disattivare l'SMT – e perciò 8 dei 16 core logici – ci aiuta a raggiungere una frequenza maggiore, ma penalizza pesantemente i nostri risultati.