Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

Fnatic FLICK 2 Recensione


Fnatic FLICK 2
Connessione
USB
DPI
12.000
Peso
93 grammi
Dimensioni
131.0(L) x 40.0(H) x 70.2(W) mm
Ambidestro
Ad un prezzo di circa 60 euro la celebre organizzazione eSport ha prodotto un vero e proprio gioiellino: il Fnatic FLICK 2.

Chiunque sentendo il nome Fnatic penserà subito alla celebre organizzazione eSports, una delle più importanti dell’intero panorama mondiale. I successi ottenuti dai vari team dei Fnatic, impegnati nei principali titoli competitivi del momento, sono infatti innumerevoli e la loro scia di successi ha portato una folta community ad interessarsi delle vicissitudini dell’organizzazione.

Assodata quindi la grande rinomanza del nome Fnatic nel panorama degli eSports, forse non tutti sapranno che il collettivo negli scorsi anni si è dato anche alla produzione di hardware, come il mouse Fnatic FLICK 2, con un focus principale ai cosiddetti pro-player.

Se a prima vista tale forma di espansione del business può aver fatto storcere il naso a molti, timorosi di trovarsi tra le mani prodotti mediocri con solamente il celebre logo impresso, alla luce dei fatti la scelta operata da Fnatic si è rivelata invece decisamente vincente.

Dopo una prima ondata di prodotti sicuramente interessanti, ma con ancora qualche fisiologico problema di gioventù, con la seconda generazione il celebre collettivo ha voluto alzare ancora di più il tiro, con risultati assolutamente soddisfacenti. Il mouse Fnatic FLICK 2, oggetto di questa recensione, ci ha infatti particolarmente convinto sotto diversi aspetti.

Caratteristiche tecniche

Sul piano delle mere caratteristiche tecniche il Fnatic FLICK 2 è un vero e proprio gioiellino, a partire dal giustamente rinomato sensore Pixart 3360, che si dimostra anche in questo prodotto reattivo e preciso come sempre. I CPI arrivano fino a 12000 e sono liberamente impostabili a intervalli di 100 CPI, fattore che permette al FLICK 2 di adattarsi a diverse situazioni e stili di gioco.

Innegabile infatti come alla base della concezione del prodotto ci sia proprio il gaming; focus che dona al mouse Fnatic una grande dose di versatilità, senza perdere però fortunatamente nulla in facilità di utilizzo.

Le dimensioni del FLICK 2 sono abbastanza generose: parliamo infatti di un prodotto di 70,2 mm di larghezza, 131 mm di lunghezza e 40 mm di altezza.

Non si tratta assolutamente di qualcosa di eccessivo ma gli utenti con mani particolarmente piccole potrebbero trovarlo particolarmente scomodo.

Il Fnatic FLICK 2 pesa infine 93 grammi: qualche grammo in meno non avrebbe sicuramente guastato ma alla fine dei conti l’esperienza non ne soffre e la solidità del prodotto ne guadagna.

Fnatic FLICK 2: un prodotto premium

Quello che balza subito in mente una volta preso tra le mani il mouse di Fnatic è la grande qualità costruttiva. Materiali di livello, forma simmetrica ed elegante e nessun scricchiolio di sorta: il FLICK 2 su questo piano convince sotto ogni aspetto. A migliorare ulteriormente l’esperienza d’uso è la superficie in gomma ruvida ai lati, che favorisce la presa del mouse e dona una maggiore sensazione di comfort. Il Fnatic FLICK 2 è inoltre dotato di una superficie oleofobica e di una grande resistenza ai danni d’usura: fattori decisamente determinanti per i gamer più accaniti, soliti mettere a dura prova le proprie periferiche da gioco.

A denotare ulteriormente la sensazione di trovarsi di fronte ad un prodotto premium è inoltre il packaging: minimale ma decisamente azzeccato. Il Fnatic FLICK 2 riposa infatti in una superficie gommata che lo tiene al riparo dagli urti durante il trasporto e sotto di esso si trova una piccola ed elegante confezione griffata Fnatic. All’interno di essa troviamo, oltre all’immancabile manuale nelle più disparate lingue, anche una serie di tre adesivi della celebre organizzazione: un gadget semplice ma decisamente gradito, soprattutto per i fan dei vari team di eSports.

Come ben sapranno i videogiocatori che hanno cambiato diverse periferiche, adeguarsi ad un nuovo mouse non è sempre un processo semplice o immediato. L’adattamento è infatti solitamente lento e, sebbene molto spesso possa valere decisamente la pena tenere duro, più di una volta capita di voler tornare sui propri passi.

Con il Fnatic FLICK 2 fortunatamente tutto ciò non succede, grazie a un feedback immediato e confortante. Il FLICK 2 è infatti decisamente comodo, sia che si prediliga una presa Palm o Claw. Anche i tasti, sia quelli frontali che quelli laterali, donano inoltre grandi soddisfazioni: non ballano, sono semplici da premere e restituiscono un gradevole rumore. La rotellina fa infine il suo, nonostante si sia rivelata fin troppo rumorosa. Nulla di eclatante comunque.

Software dedicato

A completare l’esperienza globale del FLICK 2 è inoltre l’immancabile software dedicato: Fnatic OP. A onor del vero un giocatore medio potrebbe benissimo fare a meno di tale aggiunta senza troppi patemi: molte delle più comuni operazioni di gestione e personalizzazione sono infatti eseguibili direttamente dal mouse.

Con il pulsante dedicato, e posizionato come sempre sotto la rotellina, sarà infatti possibile passare tra i tre profili memorizzabili all’interno del mouse e, tramite una particolare combinazione di tasti, sarà inoltre possibile modificare i CPI di ognuno di essi. Di default i tre profili sono fissati rispettivamente a 400, 800 e 1000 CPI.

Anche la distanza Lift Off, ossia l’altezza alla quale il sensore del mouse smette di tracciare i movimenti, è liberamente modificabile direttamente dal prodotto. Sempre senza usare il software dedicato sarà infine possibile aggiornare il firmware del mouse e, all’occorrenza, resettarlo.

Quello che non potremo fare senza Fnatic OP sarà invece il gestire l’immancabile illuminazione RGB. Nel Fnatic FLICK 2 potremo infatti personalizzare a piacimento con vari effetti sia il contorno della rotellina che il celebre logo posizionato sul lato sinistro del prodotto. Dotate di illuminazione sono inoltre le tre tacche sopra i tasti laterali: il loro numero sta ad indicare il profilo attualmente in uso sul dispositivo. Il Fnatic OP rende poi ancora più semplici e precise le varie opzioni di personalizzazione sopra elencate e ne aggiunge di ulteriori.

Il feedback del software dedicato è sicuramente buono e non vi sono particolari difficoltà nell’imparare ad usarlo ma alla fine dei conti sarebbe stato lecito aspettarsi qualcosa di più. Fnatic OP, per quanto funzionante e funzionale, non rende infatti l’idea di essere né un prodotto completo né il perfetto complemento dell’invece ottimo FLICK 2.

Conclusioni

In conclusione il Fnatic FLICK 2 è un mouse di grande qualità proposto ad un prezzo decisamente onesto. A circa 60 euro, infatti, il FLICK 2 riesce saggiamente a coniugare un’ottima qualità costruttiva con una grande versatilità di utilizzo. Sia che si utilizzi una presa Palm o Claw, infatti, il Fnatic FLICK 2 si rivelerà la perfetta estensione dell’arto, grazie soprattutto al rinomato e preciso sensore Pixart 3360. Volendo trovare poi il pelo nell’uovo, la proposta della celebre organizzazione non è forse indicata per utenti con mani piccole, a causa soprattutto di dimensioni abbastanza generose. Rivedibile infine il software dedicato, che si limita a fare il cosiddetto compitino.

Fnatic FLICK 2

Il Fnatic FLICK 2 è un mouse da gaming professionale costruito con materiali di ottima qualità che amalgama in sé grande versatilità e semplicità d’uso.


Verdetto

Il Fnatic FLICK 2 è un piccolo gioiellino che ad un prezzo di fascia media riesce a regalare un'esperienza premium. Facilità d'uso e grande versatilità sono due dei pregi maggiori di questo mouse pensato per i pro player che si contraddistingue anche per un'ottima qualità costruttiva.

Pro

Comoda e versatile; il sensore Pixart 3360 regala grandi soddisfazioni; illuminazione RGB; grande qualità costruttiva; materiali di primo ordine.

Contro

Il software dedicato è ancora decisamente acerbo; per gli utenti con mani troppo piccole potrebbe risultare scomodo; qualche grammo di meno non avrebbe guastato.