Schede Grafiche

Conclusioni

Pagina 19: Conclusioni

Conclusioni

La GeForce GTX 480 non ha soddisfatto gli obiettivi di Nvidia. Tuttavia la 480 si è dimostrata più veloce della HD 5870 (non pensiamo che la HD 5970 sia mai stata nel mirino della soluzione di Nvidia).

Nvidia ha armato la GeForce GTX 480 con un insieme interessante di caratteristiche: prestazioni elevate con i giochi moderni, funzionalità che aumentano il frame rate nei titoli che fanno uso pesante della geometria, supporto CUDA, PhysX e 3D Vision. A tutto questo però abbiamo dovuto aggiungere una lista di contro più importante, dal prezzo elevato al calore altrettanto alto, fino alla rumorosità eccessiva. Tutto questo non ci ha permesso di raccomandare questa scheda.

Prima dell’uscita della 480 Nvidia era però già tornata sul tavolo da disegno per risolvere alcuni problemi che sapeva che gli appassionati avrebbero subito trovato. Otto mesi più tardi abbiamo il frutto dei nuovi sforzi: la GeForce GTX 580.

GeForce GTX 580 – clicca per ingrandire

La GeForce GTX 580 arriva troppo tardi?

Dipende dal tipo di consumatore che siete. Da un parte Nvidia ha risolto il problema della rumorosità. Anche se questa scheda ha lo stesso TDP della precedente GTX 480, gli ingegneri Nvidia hanno usato il margine termico per aumentare le frequenze e abilitare il sedicesimo SM per consentire di avere 512 shader, ottenendo così maggiori prestazioni. Inoltre la GTX 580 occupa la fascia di prezzo della GTX 480, circa 480 euro. Non ci sono radicali cambiamenti, ma dei passi avanti che rendono più appetibile questa scheda rispetto alla GTX 480.

D’altra parte sappiamo che AMD sta per svelare la GPU di fascia alta Cayman – tuttavia ci sono indiscrezioni sempre più concrete su un possibile ritardo. Anche se non sappiamo come si comporta questa scheda, è abbastanza certo scommettere che i prezzi cambieranno per riflettere la relazione tra questa scheda e la GTX 580.

Solitamente siamo decisi, ma questa è una di quelle occasioni in cui probabilmente vale la pena prendere una posizione attendista. Senza dubbio, però, la prossima ammiraglia AMD si troverà ad affrontare una concorrenza molto più convincente di quanto visto in passato.

Pagina 19: Conclusioni

Indice