Software

Google Fuchsia OS, rivelata l’interfaccia

Cos'è Fuchsia OS? Al momento nessuno lo sa con certezza. Del suo sviluppo da parte di Google se ne parla ormai praticamente da un anno, ma fino ad ora i dettagli erano pochissimi. Nelle scorse ore invece Kyle Bradshaw di Hotfix e i colleghi di The Verge hanno postato un video e diverse immagini che ne mostrano l'interfaccia utente.

untitled

A differenza di Android, basato su kernel Linux, Fuchsia OS sembra utilizzare un kernel tutto nuovo, sviluppato internamente da Google, chiamato Magenta. L'interfaccia utente invece è chiamata Armadillo e d è basata sull'SDK Google Flutter, utilizzata normalmente per creare codice e app multipiattaforma, eseguibili su Android e iOS. È probabile dunque che al momento attuale Fuchsia sia in esecuzione su uno smartphone Android, utilizzato per produrre il video in questione.

Al di là delle questioni tecniche però, Armadillo ci dà qualche indicazione maggiore su Fuchsia, che sembra essere un OS focalizzato comunque su smartphone e tablet. Il suo funzionamento sembra ampiamente basato sull'impiego di schede, che possono essere trascinate e disposte ovunque, anche in modalità split screen, oppure organizzate in tab sfogliabili, che includono anche dei suggerimenti in stile Google Now. Osservando il video inoltre le animazioni sembrano ancora in stile Material e già sufficientemente fluide.

4 1

Resta però il mistero sulle reali intenzioni di Google. Cos'è Fuchsia, un nuovo OS che andrà a sostituire sia Android che Chrome OS? Una piattaforma software che invece si limiterà ad affiancarli? E a quale scopo? Solo un esperimento per testare soluzioni e idee da applicare in seguito in altri ambiti? Difficile rispondere. Il Google I/O però è ormai alle porte: ne sapremo presto qualcosa di più?

In attesa di sviluppi potete sempre consolarvi con Google Pixel, lo smartphone che offre probabilmente la miglior implementazione di Android del mercato attuale.