Schede madre

La pasta termica

Pagina 8: La pasta termica

Esiste la pasta termica perfetta?

Dobbiamo rispondere a questa domanda con un grande no. Ci sono paste termiche idonee e non idonee, cattive, ordinarie ed eccellenti, più adatte a specifici scenari o a differenti budget.

Esistono comunque due categorie comuni di paste termiche: quelle con metallo e quelle senza, declinate poi in liquida, cremosa o quasi solida. Prodotti speciali come la nano-paste o i liquidi metallici sono pensati per professionisti con esperienza, preparazione e occasionalmente anche nervi d'acciaio.

Per chi è alle prime armi, il numero di opzioni è più ridotto, per fortuna. Basandoci sulla nostra esperienza, le migliori paste termiche per un neofita sono quelle semi-liquide. Non importa se la pasta termica è basata sull'argento o carica di nano-ceramiche. Le prestazioni di raffreddamento raggiunte sono abbastanza simili.

Per testare una pasta di fascia alta della famiglia liquido-metalliche, abbiamo rimpiazzato lo Xigmatek Aegir, poiché questa pasta non si può usare insieme a dissipatori con heatipipe piatte esposte, a causa dell'alluminio.

Così abbiamo preso un Xilence M606 (che ha prestazioni simili), l'abbiamo accoppiato con una ventola 2CF e abbiamo testato alcune paste termiche.

Sei paste termiche sotto test

Ancora una volta usiamo la piattaforma di test della prima parte di questo articolo, e un vecchio processore AMD Athlon 64 FX-62, che può operare su tre distinti livelli di consumo. Questo processore permette di valutare facilmente le prestazioni della pasta termica con differenti livelli di TDP. Per i test abbiamo usato un case chiuso, l'alimentatore è in basso e la disposizione delle ventole nel case porta ad avere una pressione dell'aria negativa (le ventole sono in alto e davanti). Senza sorprese vediamo che la pasta di fascia alta raggiunge temperature più basse rispetto alle soluzioni ideali per i neofiti. Il valore aggiunto di una pasta termica di alta qualità tuttavia scompare velocemente se la si usa nel modo sbagliato.

D'altra parte se usate correttamente un prodotto di fascia media  avrete dei buoni risultati. La Xilence X5 e l'Arctic MX2 sono entrambe paste termiche liquide non conduttive, applicabili facilmente. Sotto i 100 watt, l'X5 batte leggermente l'MX2, mentre quest'ultima passa in vantaggio a temperature maggiori.

Queste paste non costano molto e sono facili da usare. Poiché la Xilence X5 è adeguata anche per le schede video, l'abbiamo scelta come riferimento per altri test e la raccomandiamo.

La spatola è più adatta per diffondere la pasta, ma nella prossima sezione vi illustreremo un modo ancora più semplice e pulito per applicarla.