CPU

Intel, le CPU Alder Lake e le GPU Arc metteranno sotto pressione AMD e Nvidia

Durante un’intervista con un analista finanziario, Pierre Ferragu, i CEO e CFO di Intel hanno parlato della strategia della loro azienda nei segmenti consumer, client e data center x86. I dirigenti hanno anche dettagliato i loro piani per i prossimi prodotti consumer e cloud, tra cui Alder Lake, Diamond Rapids e le GPU Xe-HPG ARC.

Come riporta WCCFTech, al CEO di Intel, Pat Gelsinger, è stato chiesto quando la sua azienda avrà un momento “AMD Zen” a cui ha risposto che Alder Lake porterà tre innovazioni simili allo Zen come dettagliato durante l’Architecture Day 2021. Le tre innovazioni chiave includerebbero l’architettura eterogenea stessa che includerà core grandi e piccoli. Il CEO afferma che AMD non ha nulla di simile e con l’approccio eterogeneo le CPU Alder Lake vanteranno core ad alte prestazioni insieme a core ad alta efficienza energetica, portando a una maggiore efficienza e un maggiore output multi-threading.

Ma non è tutto, Intel sta anche preparando architetture future di nuova generazione che, secondo il CEO, saranno “un passo avanti e ben oltre tutto ciò di cui si è parlato finora”. Pat potrebbe riferirsi a Meteor Lake o ai futuri core Cove che dovrebbero portare miglioramenti dell’architettura.

Photo credit: Intel

Il CEO di Intel non ha menzionato solo AMD ma anche NVIDIA. Pat afferma che con la loro prossima architettura grafica (Xe-HPG) per GPU ARC, metterà per la prima volta sotto pressione la gamma di GPU NVIDIA. Con Xe-HPG Intel infatti sarà forte in tutti i segmenti, inclusi desktop e grafica mobile dedicata. Ma questa è la prima volta che l’azienda ha dichiarato che sarà in competizione con NVIDIA che è un re indiscusso del segmento.

Pat ha anche parlato di come mirano a riconquistare la fiducia all’interno dei segmenti data center e cloud. Secondo il CEO, Intel riconosce sicuramente la minaccia AMD ed è stato così da quando Brian Krzanich ha definito AMD una “Formidabile concorrenza” e ha affermato che è loro compito non lasciare che AMD acquisisca una quota di mercato del 15-20%. In pochi anni, AMD è passata da una quota di mercato dello 0% nel 2017 a una quota di mercato superiore al 10% nel 2021 con la sua gamma EPYC basata su Zen.

Tuttavia, Intel si concentrerà sul segmento e saranno molto competitivi con prodotti come Ice Lake e i prossimi chip Sapphire Rapids / Diamond Rapids Xeon. Tra 3-4 anni, afferma Intel, l’azienda sarà nuovamente un leader consolidato del settore.