Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Usabilità, tastiera e touchpad

Pagina 2: Usabilità, tastiera e touchpad
L'X380 presenta l'intramontabile design tipico della gamma ThinkPad, con il coperchio nero in fibra di carbonio con il nuovo logo ThinkPad nell'angolo in alto a sinistra. Le cerniere solide sono color argento, e lo schermo da 13,3 pollici è circondato da una cornice che costituisce una via di mezzo fra l'ultrasottile in stile XPS e […]

L'X380 presenta l'intramontabile design tipico della gamma ThinkPad, con il coperchio nero in fibra di carbonio con il nuovo logo ThinkPad nell'angolo in alto a sinistra. Le cerniere solide sono color argento, e lo schermo da 13,3 pollici è circondato da una cornice che costituisce una via di mezzo fra l'ultrasottile in stile XPS e quelle spesse ormai fuori moda. Gli unici accenti di colore sono costituiti dal trackpoint rosso al centro della tastiera e dai puntino rosso sulla "i" del logo.

Lenovo ThinkPad X380 Yoga 7

La prima buona notizia è che l'X380 ha superato i test di conformità per lo standard MIL-STD-810G, che ne garantisce la capacità di funzionare in ambienti con molta umidità, con temperature estreme, ad altitudini elevate, in presenza di vibrazioni. Alcuni degli allestimenti prevedono la dotazione vPro per la gestione remota. Fra le soluzioni per la sicurezza vale la pena ricordare il lettore di impronte digitali e la webcam IR presente su alcuni modelli, che consente di accedere al sistema mediante Windows Hello.

Complessivamente il notebook pesa 1,4 Kg e misura 31,35 x 22,22 x 1,82 cm, che sono valori piuttosto standard per i notebook professionali da 13,3 pollici. A titolo di raffronto, il Dell Latitude 7390 2-in-1 pesa 1,34 kg e misura 305 x 210 x 12,03-18,45 mm, mentre il ThinkPad X1 Yoga pesa 1,4 Kg e misura 333 x 229 x 17,05 mm.

Leggi anche: Latitude 7390 2-in-1, oltre 10 ore di autonomia per lavorare

La connettività dell'X380 costituisce un mix fra vecchio e nuovo: troviamo una mini porta Ethernet da usare con un adattatore da acquistare opzionalmente, la presa di alimentazione (non USB Type-C come molti dei nuovi modelli ThinkPad), un connettore Thunderbolt 3, il vano in cui riporre lo stilo quando non in uso, la presa jack per le cuffie, il vano per le schede microSD e la SIM, due porte USB 3.0 e l'uscita video HDMI.

Lenovo ThinkPad X380 Yoga 9
Lenovo ThinkPad X380 Yoga 10

La tastiera dell'X380 è una delle migliori che abbiamo usato negli ultimi mesi. I tasti hanno una corsa di 2 millimetri (il valore medio ottimale è compreso fra 1,5 e 2 mm) e richiedono una forza di attuazione di 72 grammi, ben superiore al minimo sindacale di 60 grammi. La sostanza è che la digitazione è scattante, i tasti reattivi, confortevoli e con un ottimo feedback. Nel test di digitazione di 10fastfingers.com abbiamo mantenuto il nostro ritmo tipico di digitazione di 110 parole al minuto con il nostro tasso di errore tipico del 2%.

Lenovo ThinkPad X380 Yoga 8

Analogamente a molti altri ThinkPad X, anche con l'X380 la conversione da notebook a tablet comporta che i tasti rientrano all'interno della base per evitare danni e selezioni indesiderate.

In modalità notebook è molto comodo il touchpad, che ha un'area sensibile di 8,8 x 5,3 cm, ma molti preferiranno il trackpoint con lo stick al centro della tastiera, che è più preciso. Non ci sono problemi ad usare le gesture multitouch di Windows 10 a tre e quattro dita.

Lenovo ThinkPad X380 Yoga 2

In modalità tablet invece torna utile il ThinkPad Pro Stylus, la penna che si ripone nell'apposito vano all'interno della base per ricaricarsi – questo significa che non dovrete preoccuparvi né di cambiare le batterie, né di perderla. A prima vista ci è sembrata un po' troppo sottile, ma alla fine dei test ci eravamo abituati. Mediante l'apposita app si possono personalizzare i due pulsanti, e l'uso è confortevole grazie al supporto di 2.048 livelli di pressione.

Quanto all'audio, gli altoparlanti dell'X380 Yoga sono in linea con quelli mediamente installati nei concorrenti diretti da 13 pollici: riproducono un suono abbastanza potente da riempire una sala conferenze di medie dimensioni, e offrono toni medi e alti decenti. I bassi sono quasi impercettibili: potete cercare di porre rimedio al problema usando le impostazioni Dolby nel Lenovo Vantage; l'unica opzione che abbiamo trovato è di scegliere l'impostazione per i giochi, che rivitalizzano un po' i toni bassi, però penalizzano la voce.

Accettabile anche la webcam 720p, che riproduce correttamente colore e dettagli, anche se non particolarmente luminose. Per le video conferenze va più che bene.