Case e PC Completi

Richiesta energetica: 20 watt è il nuovo record – Un PC Windows ne richiede almeno 160!

Pagina 7: Richiesta energetica: 20 watt è il nuovo record – Un PC Windows ne richiede almeno 160!

Richiesta Energetica : 20 Watt è il Nuovo Record – Un PC Windows ne richiede almeno 160!

Quello del consumo elettrico è un problema che assilla il mondo Windows basato su x86. Questo è specialmente vero per i sistemi basati sugli attuali processori Intel, come abbiamo spiegando dettagliatamente in articoli precedenti.

Durante i nostri test il Mac mini ha brillato in termini di consumi, richiedendo appena 20 watt; durante la riproduzione di DVD la richiesta è salita a soli 28 W. I PC Windows basati su Intel, invece, consumano fino a 160 Watt.

Considerando impatto ecologico e costo dell’energia elettrica, dobbiamo ammettere che il consumo di un sistema basato su Intel, del 700% più alto rispetto a quello del Mac Mini, è inaccettabile. Sono soprattutto gli utenti corporate a dover ragionare su questo punto, soprattutto in vista del contenimento a medio lungo termine del TCO – Total Cost of Ownership.

Grandi Vendite grazie a un Design Esemplare

Apple, come società, è in assoluta crescita, soprattutto se andiamo a vedere vendite e profitti. L’ultimo trimestre fiscale è stato il migliore dell’intera storia aziendale. Apple deve maggior parte del risultato al suo lettore MP3 status symbol, l’iPod, venduto in più di dieci milioni di esemplari. Quest’anno si apre con nuovi, interessanti prodotti, come questo Mac mini e l’iPod Shuffle.

In Italia, come nel resto del mondo, la strategia classica per vendere i PC è semplice – adescare i consumatori con tanti gigahertz, tonnellate di Megabytes e chicche aggiuntive. Nonostante l’introduzione dei PC SFF – small form factor o mini barebone – sembrerebbe che progettazione e design rimangano fattori di secondo piano. Il compratore medio rimane legato ai concetti di "alte prestazioni" e "buona aggiornabilità". Naturalmente il Mac Mini ha usato un approccio completamente diverso, enfatizzando piuttosto stile, compattezza e semplicità.

Dopo un 2004 record, altri successi nel 2005?

Vi interessa qualche numero? Nel quarto trimestre del 2004 Apple ha venduto 4,5 milioni di lettori iPod, per un totale di 1,2 miliardi di dollari. Se consideriamo che il costo medio per unità è di 375 dollari, dobbiamo dire che sono risultati mozzafiato per un… lettore MP3! Le vendite totali della società nel 4° 2004 ammontano a 3,5 miliardi di dollari, un aumento del 74% rispetto allo stesso periodo del 2003. Per quanto riguarda le altre attività legate alla musica, il music store iTunes e gli accessori per iPod sono in crescita verticale, con vendite per 177 milioni di dollari e aumento del 277% rispetto al 1° 2004.

Nel primo trimestre di quest’anno le vendite di computer sono a loro volta aumentate del 26% rispetto all’anno passato, per un risultato di 1,6 miliardi di dollari. Apple ha venduto 456.000 unità solo di nuovi iMac.
D’altro canto i Powerbook – una delle linee di computer portatili di Apple – non vanno altrettanto bene. 152.000 unità vendute per un calo del 22% rispetto allo stesso periodo del 2004. Compensano gli iBook, con un aumento del 35% e 271.000 unità vendute.