Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Nvidia, dietro le RTX SUPER c’è… un superlavoro

Nvidia ci ha riassunto gli ultimi avvenimenti che l'hanno vista coinvolta in un evento a Milano. Focus sulle nuove schede video Super.

Qualche giorno fa nella cornice della Copernico Blend Tower di Milano, Nvidia Italia ha riassunto alla stampa italiana le ultime evoluzioni che l’hanno vista coinvolta tra il Computex di Taipei e il recente lancio delle schede “SUPER”.

Nelle scorse settimane abbiamo recensito i primi due modelli SUPER in arrivo, la RTX 2060 SUPER e la RTX 2070 SUPER. Successivamente sono arrivate le proposte della concorrenza ad accendere la competizione, quindi potete leggere anche quest’altro articolo per un quadro completo della situazione.

Non dimentichiamoci però che c’è un terzo modello in arrivo da parte di Nvidia, la RTX 2080 SUPER. Non ci sarà invece una RTX 2080 Ti SUPER, o almeno non è prevista in questo momento, dato che la RTX 2080 Ti continuerà a detenere lo scettro di scheda video più potente sul mercato per diverso tempo.

La RTX 2060 SUPER non manda in pensione la RTX 2060 presentata nei mesi scorsi, che scende di prezzo e rimarrà disponibile. Diverso invece il destino della RTX 2070 e 2080, che sono ufficialmente in fase di “pensionamento”, anche se probabilmente le vedremo ancora sugli scaffali per diverso tempo, fintanto che i rivenditori ne avranno scorte.

Schede più potenti, ma anche un focus sulla parte software: Nvidia propone le schede con in bundle due giochi di assoluto calibro – Control e Wolfenstein: Youngblood – che avranno il supporto al ray tracing. All’evento milanese abbiamo tra l’altro potuto apprezzare una demo PC di Control – purtroppo una demo tecnica, niente gameplay – con RTX attivo e disattivato. Control implementerà più tecniche di ray tracing al fine di garantire un’esperienza senza precedenti, ma sono tanti i giochi in arrivo: citiamo Doom Eternal e Watch Dogs Legion, solo per rimanere sui più conosciuti.

Altro focus importante per Nvidia sono gli eSports, dove l’azienda è costantemente al lavoro per offrire prodotti che soddisfino le esigenze molto elevate dei professionisti del videogioco. Uno studio commissionato da Nvidia ha stabilito come una scheda video più veloce – e le SUPER cadono a fagiolo – permettano di migliorare le proprie performance rispetto a prodotti molto più datati (ovviamente a parità di “capacità” del giocatore).

E sempre in tema di software, Nvidia ha ricordato come le proprie GPU siano supportate al meglio dalla suite Adobe, usatissima dai professionisti dell’immagine e del cinema.

Non è quindi nata caso la certificazione Nvidia Studio, che l’azienda ha annunciato al Computex, al fine di garantire ai proprie clienti che i sistemi in vendita siano in grado di soddisfare le loro necessità quando si tratta di creatività.

Un concetto al centro della presentazione è stata la “fretta” che un professionista talvolta ha nella consegna di un progetto e quanto l’uso di una GPU faccia la differenza in tal senso – il tempo è denaro.

Nvidia ha quindi creato i driver Studio per supportare al meglio i software di produttività e lavora a stretto contatto con Adobe e le altre realtà del settore affinché la GPU venga usata fino all’ultima goccia di potenza.

All’evento milanese erano presenti non solo tantissimi portatili di differente potenza e configurazione hardware dei principali produttori, ma anche alcuni PC desktop realizzati da rivenditori come Nexths e AK Informatica con Nvidia SUPER al loro interno che dovremmo vedere negli store online da settembre.

Ed è proprio sul rapporto con i partner che Nvidia Italia continua a lavorare sodo, conscia che curare tutta la filiera è essenziale: creare prodotti potenti, supportarli con driver adeguati, lavorare con i publisher dei giochi e dei software per usare le nuove tecnologie e poi portare nelle mani dei propri clienti meno avvezzi al “Do it Yourself” dei sistemi potenti e già funzionanti, a cui basta attaccare la spina per immergersi nel mondo RTX.