Monitor

Il prodotto e gli accessori

Pagina 2: Il prodotto e gli accessori

L'assemblaggio dello schermo è molto semplice, nulla da eccepire. A differenza di molti monitor Ultra HD/TN da 28 pollici, l'MG28UQ ha un alimentatore interno. Asus include nella confezione il cavo di alimentazione, oltre a quelli DisplayPort, HDMI e USB 3.0. Il manuale utente è su CD e non manca una guida di avvio rapida insieme alla cartolina della garanzia.

Il prodotto

a front

La cornice misura 19 mm, rendendo questo monitor un buon candidato per configurazioni multi-schermo. Il menu GamePlus include un'elegante guida grafica che consente di posizionare i monitor uno accanto all'altro in modo che le immagini siano perfettamente allineate (ci torneremo dopo).

Asus usa uno strato anti riflesso estremamente efficace che fa bene il proprio lavoro e non rovina la qualità dell'immagine addolcendola. La chiarezza è fondamentale quando la densità di pixel è così alta e sembra che il gap d'aria sia stato mantenuto sottile per la massima nitidezza.

a controls

Alcuni potrebbero pensare che le icone serigrafate sulla cornice frontale siano i controlli touch, ma i pulsanti sono invece nella parte posteriore. Rispondono in modo fermo con un feedback positivo e sono accompagnati da un piccolo joystick per una navigazione rapida e facile del menu. Per fare una selezione premete lo stick. I tasti permettono di accedere alla selezione degli ingressi, a GamePlus e alle modalità d'immagine.

Asus ha deciso di dotare lo schermo di uno stand completamente regolabile. È qualcosa che ci si aspetterebbe solo dai più costosi prodotti ROG.

a portrait
a side

Si può modificare l'altezza per un'estensione di 15 centimetri e far girare il pannello di 60 gradi in ogni lato. L'inclinazione va da -5 a 25 gradi e c'è la possibilità di metterlo in modalità portrait (ritratto).

Il profilo laterale dell'MG28UQ non è molto sottile ma la parte posteriore piatta indica che è possibile montarlo a parete. La sporgenza sul montante che ricorda una maniglia serve per gestire i cavi. La presenza di una maniglia sul monitor sarebbe stata una buona cosa dato che pesa leggermente più degli altri.

a back

La ventilazione circonda il perimetro che racchiude i componenti interni, ben schermati. Il montante può essere rimosso per esporre il montaggio VESA 100mm. Gli ingressi sono indicati da icone stampate.

a inputs

Da sinistra abbiamo porte USB 3.0, due HDMI 1.4, una HDMI 2.0 e una DisplayPort, che è richiesta per l'adaptive sync (FreeSync). L'ingresso HDMI 2.0 permetterà di gestire segnali a 3840×2160 e 60 Hz.

GamePlus

gplus1 JPG

GamePlus è una caratteristica che ritroviamo su tutti i monitor da gioco Asus e ha un nuovo elemento in questa implementazione: l'allineamento di più schermi. Ci sono anche il tradizionale gruppo di mirini/reticoli, timer di spegnimento (30, 40, 50, 60 e 90 minuti) e un indicatore degli fps. L'unico problema è che non potete usare più di una di queste caratteristiche in una sola volta.

gplus2 JPG

Questi reticoli sono molto utili ai casual gamer e una volta attivati è possibile spostarli sullo schermo con il joystick.

gplus3 JPG

È davvero utile. Le frecce permettono di allineare più monitor molto facilmente, su ogni lato, per assicurare una corretta riproduzione dell'immagine.

gplus4 JPG

Oltre ai reticoli potete spostare il contatore degli fps. Non abbiamo gradito il quadrato nero attorno al numero, visibile nonostante il contenuto dell'immagine.