Storage

Sabrent Plotripper è l’SSD nato per farmare Chia

Il mining di CHIA, la nuova criptovaluta che fa gola a molti poiché non sfrutta la potenza di calcolo delle schede grafiche per essere minata, ma bensì la capienza degli HDD e degli SSD, si è già creata la fama di “distruttrice di hard disk” e cose simili. D’altronde non è da tutti riuscire a consumare un SSD da 512 GB in soli 40 giorni, ma ormai ci facciamo andare bene qualsiasi cosa. Tutto ciò sembra interessare poco a Sabrent, che ha creato un SSD specifico (Plotripper) per il mining di questa cripto.

In realtà questo nuovo SSD progettato da Sabrent nasce proprio per far fronte all’utilizzo estremo da parte di CHIA e dalle elevatissime quantità di dati che vengono scritte sui dischi per poterla minare: se un SSD standard per il mercato consumer offre una durata media di 3,000 TBW (Terabytes Written), i nuovi Plotripper e Plotripper Pro da 2TB promettono di arrivare rispettivamente a 10,000 TBW 54,000 TBW. Numeri decisamente strepitosi, che molto probabilmente vengono raggiunti facendo affidamento sul controller Phison E18.

Chia criptovaluta SSD HDD

Se così fosse, le prestazioni di questi SSD dovrebbero rientrare nella media dei dispositivi PCIe 4.0: ciò significa che per poterli sfruttare al massimo delle loro potenzialità sarà necessario installare una CPU Rocket Lake Ryzen 3000 e successivi, con supporto allo standard.

Ma parliamo di prezzi: Sabrent non ha ancora rilasciato informazioni dettagliate, limitandosi a dire che il prezzo suggerito è decisamente ottimale se si valutano le performance che vengono offerte dal prodotto. Sulla base di ciò, è abbastanza semplice intuire come il nuovo Plotripper sarà tutt’altro che economico, ma se le prestazioni dovessero in linea con le aspettative, la soluzione proposta da Sabrent sarebbe comunque più conveniente del gran numero di SSD “classici” che si andrebbero ad acquistare al suo posto.

Il Sabrent Rocket NVMe da 512 GB è attualmente in offerta su Amazon!