CPU

Windows 8 migliora le prestazioni delle CPU AMD FX Bulldozer?

Pagina 1: Windows 8 migliora le prestazioni delle CPU AMD FX Bulldozer?

Introduzione

Il rapporto tra i produttori di hardware e chi realizza software è interessante. Da una parte abbiamo Microsoft Windows, scritto originariamente per supportare l'architettura x86 di Intel. Dall'altra ci sono le API DirectX, attorno a cui i produttori di schede video realizzano i propri prodotti. Nel mezzo, ci sono incontri, comitati e poi conferenze per discutere che cosa deve esserci nella prossima generazione di hardware, come questo influenzerà il software e che cosa devono fare gli sviluppatori per sfruttare al meglio l'hardware tramite il software.

Poco prima che l'architettura Bulldozer di AMD debuttasse (Recensione AMD FX-8150: Bulldozer delude, la strada è ancora lunga), un nostro collega statunitense si trovava a Austin, in Texas, per chiedere agli ingegneri di AMD come Windows 7 avrebbe reagito al concetto a moduli della nuova architettura, il quale necessitava di uno scheduling più intelligente in modo da usare le risorse on-ide nel modo più efficace possibile.

Dopotutto, sarebbe troppo facile per uno scheduler "non intelligente" far lavorare due thread in un modulo, vincolando le risorse condivise quando altri moduli sono in idle. AMD non ci ha dato una risposta soddisfacente in quel momento, replicando che stava lavorando con Microsoft per risolvere il lato software di questo "dilemma" hardware. Al debutto non aveva ancora una soluzione.

Dopo non molto tempo, però, Microsoft pubblicò un paio di patch che, anzitutto, riconoscevano correttamente i processori AMD FX e Opteron, diffondendo un thread per ogni modulo prima di servire un secondo thread ai moduli già utilizzati. La seconda patch disabilitava selettivamente il core parking in Windows 7 e Windows Server 2008 R2, impedendo ai moduli di entrare nello stato sleep C6.

Quando le patch furono distribuite tornammo a testare l'architettura Bulldozer (AMD FX Bulldozer: prestazioni dopo gli hotfix di Windows 7 e aggiornamenti UEFI) con la speranza che le modifiche operate da Microsoft permettessero all'hardware di operare meglio. Sfortunatamente non fu così. A conclusione di quell'articolo vi ricordammo che gli sviluppatori in Microsoft ci avevano detto che Windows 8 si sarebbe comportato in modo diverso da un Windows 7 completamente aggiornato.

Shared resources make it more difficult for FX-8150 to scale performance linearly.

Clicca per ingrandire

È stata così una piccola delusione apprendere da AMD che non dovevamo aspettarci molto dall'accoppiata Windows 8 e FX 8350, e che la CPU si sarebbe comportata nello stesso modo con un Windows 7 regolarmente aggiornato. Nonostante tutto volevamo tornare sull'argomento e verificare con mano se era cambiato qualcosa per i vecchi processori basati su architettura Bulldozer. L'ultimo sistema operativo di Microsoft può aiutare a migliorare le prestazioni dell'FX-8150 o non c'è speranza?

Prima di procedere, dobbiamo però precisare che questi test sono stati effettuati in tre modalità: Windows 7 base (aggiornato ma senza patch), Windows 7 aggiornato e con le patch prestazionali, e Windows 8 RTM. Come abbiamo riportato recentemente nelle notizie, Microsoft ha pubblicato alcuni aggiornamenti che dovrebbero migliorare le prestazioni generali di Windows 8, ma questi benchmark sono stati realizzati prima.