Apple

Apple: iPhone 12 e 12 Pro potrebbero arrivare in ritardo a causa del Coronavirus

Apple potrebbe aver deciso di rimandare il lancio di iPhone 12 e iPhone 12 Pro a causa dell’emergenza Coronavirus. Stando ad alcune fonti anonime interne a Nikkei, i nuovi modelli potrebbero arrivare con un ritardo di circa 2 mesi.

La principale causa potrebbe essere il ritardo dei fornitori, molti dei quali sono stati costretti a chiudere momentaneamente a causa del Covid-19. Foxconn, che si occupa di distribuire componenti, ha ripreso regolarmente a lavorare, ma altre aziende in tutto il mondo che collaborano con Apple si trovano ancora “ferme”.

Solitamente, il produttore invita i dirigenti a recarsi personalmente in Cina per supervisionare i vari prototipi e scegliere quello da commercializzare. Questa procedura, che in altri periodi sarebbe risultata molto semplice, non può avvenire allo stato attuale, dato che gli spostamenti sono stati limitati, e la società non vorrebbe dover approvare il prodotto tramite una conferenza a distanza.

Si prevede, inoltre, che il Coronavirus possa causare anche un importane problema economico: le entrate di molti consumatori continuano a diminuire, alcuni hanno perso il proprio posto di lavoro e molte aziende potrebbero chiudere. Uno scenario drammatico che potrebbe contribuire ad abbattere le richieste degli utenti. Apple, inoltre, ha momentaneamente chiuso diversi negozi fuori dalla Cina.

Secondo la fonte, gli ultimi test sono fissati per giugno e la distribuzione dei dispositivi, forse con fotocamera posteriore 3D, potrebbe non partire prima di ottobre o, addirittura, novembre. Attendiamo anche informazioni in merito ad iPhone 9/SE 2, la cui presentazione potrebbe essere stata rimandata.

Apple iPhone 11, con 64 GB di memoria interna, è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.