Android

HarmonyOS: è ancora presto, Mate 40 avrà EMUI 11

Nonostante la situazione sia tutt’altro che facile, Huawei sta lavorando alla EMUI 11 basata su Android 11 che farà la sua comparsa sui nuovi smartphone della famiglia Mate 40.

Sappiamo che in parallelo ci sono diversi progetti, primo tra tutti HarmonyOS. Oggi sappiamo che lo sviluppo del sistema operativo del robottino verde non terminerà, almeno per ora.

EMUI 11

Il 10 settembre sarà il giorno dell’HDC 2020, ovvero la conferenza made in Huawei in cui si parlerà anche di vari progetti futuri. Ci sarà sicuramente spazio per analizzare la situazione ma ci sarà anche la presentazione dell’AOSP di Android 11 customizzata dall’interfaccia utente EMUI 11. Verranno anche resi noti nuovi dettagli sulla piattaforma HarmonyOS 2.0. Prima di allora però, ecco che un leaker spoilera già le principali caratteristiche che saranno introdotto con la EMUI 11, sono queste:

  • Modalità GPU Turbo migliorata grazie ad una ottimizzazione del sistema, si è aumentata ancor di più la soglia prestazionale attivando  questa modalità;
  • Uso ad una mano migliorato con nuove gestures e scorciatoie per poter effettuare ancora più operazioni;
  • Navigazione UI più snella con un controllo più preciso ed efficace dei gesti impartiti;
  • Condivisione files come immagini, documenti, video, etc più veloce e precisa selezionabile con pulsanti posizionati in punti chiave;
  • Sicurezza maggiore;
  • Modalità aereo Smart, ovvero che se il bluetooth fosse attivo e si impostasse la modalità aereo, il bluetooth non si disconnetterà.

Dicevamo che è molto probabile che il nuovo Mate 40 avrà al lancio sia Android 11 che la EMUI 11, ovviamente con tutte le limitazioni derivanti da Google. Questa scelta allontana almeno per ora lo spettro di HarmonyOS.

Huawei ha già fissato che la transizione avverrà ma deve essere pronta per reggere la sfida. Al momento Android è ancora fondamentale, sopratutto per un discorso App.

Se volete uno degli ultimi smartphone Huawei a supportare le Google Apps, la scelta giusta è il P30 Lite. A poco più di 200 euro, lo trovate qui.