Telefonia

iMessage su Android e Windows? Il fondatore di Pebble lancia la soluzione

Beeper è la nuova app di messaggistica universale nata con l’obiettivo di unificare 15 diverse piattaforme di chat all’interno di un’unica interfaccia. L’app è opera di un team che annovera all’interno Eric Migicovsky, CEO e fondatore della famosa azienda di smartwatch Pebble che ha chiuso i battenti alcuni anni fa, il quale ha annunciato il lancio del nuovo progetto con un tweet sul proprio profilo.

Navigando sul sito di Beeper è possibile notare come il progetto iniziale fosse noto come NovaChat e che al lancio verrà richiesta la sottoscrizione di un abbonamento mensile dal costo di 10 dollari.

Beeper

Sebbene Beeper si integri con i servizi di messaggistica più popolari al mondo come WhatsApp, Signal, Telegram, Slack, Twitter, Discord, Instagram e Facebook Messenger, ciò che balza subito all’occhio è il supporto all’app di messaggistica proprietaria di Apple ossia iMessage, attualmente disponibile solo sui dispositivi Apple.

Molti utenti intenzionati a passare da un terminale Apple ad uno Android decidono di non farlo per via dell’impossibilità di continuare ad utilizzare iMessage anche sul sistema operativo di Google. Migicovsky avrebbe affermato che Beeper dovrebbe consentire agli utenti proprio di poter continuare ad utilizzare iMessage non solo sui device Android, ma anche su quelli con a bordo Windows o Linux, attraverso un escamotage.

Beeper

Scorrendo tra le FAQ del sito web di Beeper è possibile recuperare una spiegazione più approfondita di cosa si tratta. Se si possiede un Mac perennemente collegato alla rete, è possibile installare l’app Beeper per Mac in modo che funga da bridge, un approccio simile a quello utilizzato da AirMessage, altro servizio nato in precedenza per poter utilizzare iMessage su Android.

La cosa davvero interessante, però, è che chi non possiede un Mac potrà ricevere un vecchio iPhone con jailbreak proprio per fungere da bridge. Non a caso, lo stesso Magicovsky ha pubblicato un’immagine che ritrae la presenza di una cinquantina di iPhone, forse degli iPhone 4S, pronti ad essere riciclati ed utilizzati per il progetto.

iPhone di vecchia generazione

Se questa soluzione alternativa funzionasse realmente, come affermato da Beeper, il risultato dovrebbe essere un’app unica in grado di funzionare su MacOS, Windows, Linux, iOS ed Android, con la possibilità di accedere a tutte le conversazioni provenienti dalle varie app ed alla possibilità di cercare tra i messaggi provenienti da ciascuno dei 15 servizi disponibili.

Il sistema si basa su un protocollo open source e sebbene l’app client in sé non sia open source, lo sono i bridge che la collegano ad altri servizi di chat.

Mentre l’obiettivo a breve termine è quello di rendere più facile la possibilità di conversare con le persone attraverso le diverse app di messaggistica, quello più a lungo termine secondo Migicovsky sarebbe quello che tutti utilizzino il protocollo aperto per la messaggistica istantanea denominata Matrix per poter chattare con amici e colleghi, piuttosto che usarlo semplicemente come un ponte tra i vari servizi.

Sebbene Migicovsky affermi di aver utilizzato Beeper come client di chat predefinito negli ultimi due anni, la strada da fare è ancora lunga considerato anche la giovane età del progetto, che sicuramente troverà anche parecchi ostacoli da qui in avanti, presupponiamo, venendo quasi sicuramente ostacolata dalla stessa Apple.

Per poter installare Beeper sarà necessario compilare il questionario presente qui, nel corso del quale dovranno essere inseriti anche alcuni dati personali. A conferma dell’avvenuta registrazione, Beeper dovrebbe avvisare l’utente attraverso un’email, contenente il link per il download dell’app.

Di seguito l’elenco completo dei servizi di chat attualmente supportati da Beeper:

  • Whatsapp
  • Facebook Messenger
  • iMessage
  • Android Messages (SMS)
  • Telegram
  • Twitter
  • Slack
  • Hangouts
  • Instagram
  • Skype
  • IRC
  • Matrix
  • Discord
  • Signal
  • Beeper network

Su Amazon potete trovare il nuovo iPhone 12 da 128GB con uno sconto davvero interessante. Il link per l’acquisto lo trovi qui.