Android

Realme: in arrivo il primo smartphone con fotocamera da 64 MP

Realme presenterà il primo smartphone con sensore fotografico da 64 Megapixel tra meno di una settimana. Il prossimo dispositivo dell’azienda cinese sarà annunciato il giorno 8 agosto nel corso di un evento organizzato a Nuova Delhi. Non vengono fornite ulteriori informazioni se non che il comparto fotografico sarà composto da un sistema di quattro fotocamere.

Il sensore impiegato sarà quello prodotto da Samsung, ISOCELL Bright GW1. Oltre a scattare in modalità nativa a 64MP, il sensore potrà sfruttare il “pixel binning”, la tecnologia Tetracell che unisce i pixel creando immagini da 16MP in condizioni di scarsa luminosità o alla massima risoluzione in situazioni ottimali di luce, per esempio utilizzando la modalità “Pro” di cui sono dotati gli smartphone. Il nuovo sensore supporta, inoltre, l’HDR fino a 100 decibel estremamente vicino alla gamma dinamica dell’occhio umano che è di 120 decibel.

Finora, Realme ha presentato smartphone con al massimo due fotocamere. Si tratterebbe dunque di un importante passo in avanti che porterebbe – inoltre – il marchio cinese a battere sul tempo la concorrenza per quanto riguarda la risoluzione di 64 MP.

Nel periodo successivo all’annuncio del nuovo sensore da parte di Samsung, infatti, si è fatta sempre più insistente la voce che potesse essere Redmi la prima azienda a impiegare il sensore ISOCELL Bright GW1. Il sub-brand di Xiaomi, però, dovrà cedere il passo a quello che sta sempre più diventando il suo principale rivale, Realme.

Il Redmi Note 7, nella versione da 3 GB di RAM, è disponibile su Amazon a 179,90 euro. Lo trovate a questo link.