Android

Exynos 992 sarà il processore di Samsung Galaxy Note 20 in tutti i mercati?

Il futuro Galaxy Note 20 potrebbe essere basato sul processore Exynos 992. Secondo ZDNet Korea, Samsung potrebbe annunciare la prossima piattaforma hardware in tempo per poterla utilizzare sulla nuova generazione di phablet. Il nuovo SoC rappresenterebbe un miglioramento dell’attuale Exynos 990 che – in Europa – alimenta la serie Galaxy S20.

A quanto pare, il colosso di Seul è al lavoro su Exynos 992 già da diversi mesi e dovrebbe essere realizzato utilizzando un processo a 6nm. Rapporti precedenti indicano che il chip avrebbe un design differente e incrementerebbe le prestazioni rispetto alla generazione attuale. Mentre si parla di 1-3% di miglioramenti se confrontato allo Snapdragon 865 di Qualcomm, che alimenta la serie Galaxy S20 in alcuni mercati tra cui quello di casa.

Il nuovo Exynos 992 dovrebbe essere utilizzato dalla serie Galaxy Note 20 anche in Corea del Sud, secondo la fonte. Questo porta a ipotizzare che Samsung potrebbe sceglierlo per tutti i mercati. Una mossa che potrebbe anche essere dettata dal possibile ritardo che potrebbe subire lo Snapdragon 865+ di Qualcomm a causa dell’emergenza Covid-19. La futura piattaforma, infine, dovrebbe essere adottata anche da uno smartphone di fascia alta targato Vivo.

Se da un lato, la pandemia attualmente in corso potrebbe causare ritardi e rinvii in tutto il settore; dall’altro, pare che la famiglia Galaxy Note 20 invece arriverà come previsto nel mese di agosto 2020. Tutti i dettagli sui futuri smartphone cominceranno a trapelare – quasi sicuramente – nel corso dei prossimi mesi.

Galaxy A71 con Snapdragon 730 è disponibile all’acquisto su Amazon, tramite questo link.