Android

Samsung Galaxy Fold 2 potrebbe ispirarsi a Motorola RAZR

Samsung Galaxy Fold 2 potrebbe avere un design molto simile a quello di Motorola RAZR: questa è la tesi portata avanti successivamente alla scoperta di un utente su Twitter.

Quella inizializzata da Motorola è una vera e propria rivoluzione. La società ha infatti deciso di far rinascere il suo RAZR, ovvero lo storico telefonino a conchiglia, sotto forma di smartphone pieghevole. Dopo questo annuncio, è stata l’ora di Huawei e Xiaomi. Entrambi i brand potrebbero essere intenzionati a seguire l’onda del successo mediatico di Motorola. La stessa strada potrebbe essere imboccata da Samsung.

Come rivelato dai colleghi di SamMobile, un utente avrebbe trovato nella beta di One UI 2 un’animazione che interesserebbe lo schermo secondario, ovvero quello in cui gli utenti potrebbero vedere alcune informazioni quando il device è ripiegato, durante la ricarica. La versione beta in cui è presente l’icona di caricamento è la stessa che avrebbe confermato il display a 120 Hz per Galaxy S11.

Inoltre, un altro indizio è la capienza della batteria secondaria, a cui è stato conferito il codice identificativo EB-BF701ABY: solo 900 mAh. Essa sarebbe quindi una soluzione perfetta solo ed esclusivamente nel caso in cui servisse per alimentare un display secondario.

I possibili progetti di Samsung sarebbero due: una seconda versione di Galaxy Fold (con un design totalmente rivisto) o uno smartphone pieghevole “a conchiglia” ancora sconosciuto. Il 2020, qualora la seconda voce dovesse essere confermata, potrebbe regalare ai consumatori ben 2 dispositivi pieghevoli firmati Samsung.

Samsung Galaxy Note10+, con 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna, è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.