Android

Sony, nuove batterie 40% più capienti, ma solo nel 2020

La potenza è nulla senza…durata. Ecco perché Sony sarebbe impegnata nello sviluppo di nuove batterie al composto di solfuro che, rispetto a quelle convenzionali al litio, assicureranno il 40% in più di capacità, unita a dimensioni più compatte.

Si stima infatti che a parità di capacità, una batteria al solfuro potrebbe essere anche più piccola del 30% rispetto a quella al litio. Questi due elementi messi insieme aprono lo scenario a smartphone potenti e ancora più sottili rispetto a quelli attuali ma dall'autonomia elevata.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un'evoluzione netta delle capacità computazionali di smartphone e tablet, ma sul fronte dell'autonomia è stato fatto poco. Giusto per dare un'idea delle potenzialità di questa nuova generazione di batteria basti pensare che, secondo alcuni calcoli, iPhone 6s potrebbe raggiungere 14 ore di web browsing se fosse dotato di una batteria al solfuro.

Sony batteria

Sony potrebbe quindi avere nella manica la soluzione all'annoso problema, forse il più importante dei dispositivi mobile. Il colosso nipponico, che tra l'altro è anche il papà delle attuali batterie al litio per uso commerciale, sta ancora lavorando duramente per superare alcuni ostacoli tecnici che comprometterebbero longevità e sicurezza delle batterie al solfuro.

Ed è per questo motivo che l'innovazione di Sony non arriverà sul mercato prima del 2020. Per il momento dovrete accontentarvi di smartphone dotati di batterie "mostruose" oppure, per chi la supporta, c'è la ricarica rapida per ripristinare rapidamente l'energia persa.