Smartwatch

TAG Heuer annuncia il suo smartwatch con Android Wear

E alla fine il patto sancito da Google, Intel e TAG Heuer, relativo alla realizzazione del primo smartwatch dell'azienda svizzera specializzata in orologi di lusso, ha portato i suoi frutti: il 9 novembre a New York sarà svelato il primo indossabile TAG Heuer con un evento dedicato.

Presumibilmente, il dispositivo sarà ribattezzato TAG Heuer Connected, ma cosa bisogna aspettarsi da un simile prodotto? Innanzitutto materiali pregiati uniti a un design raffinato e ricercato, come da tradizione, ma soprattutto un assemblaggio perfetto, dato che lo smartwatch sarà realizzato in Svizzera dai maestri del mestiere. Pelle e alluminio non mancheranno in superficie, mentre sotto la cassa troveremo ovviamente un SoC Intel e Android Wear, in virtù dell'alleanza prima citata.

tag heuer connected teaser crop w782

Purtroppo non si sa molto circa la dotazione hardware, ma stando alle informazioni trapelate si parla di 40 ore di autonomia, nonostante non si conoscano i dettagli di batteria e display montati. Da un prodotto di nicchia come uno smartwatch TAG Heuer è lecito aspettarsi qualità sotto ogni punto di vista, ma il prodotto conterà soprattutto sull'immagine e sulle peculiarità del brand che lo hanno reso unico nel panorama degli orologi di lusso, piuttosto che sui freddi numeri di un SoC installabile su altri 100 indossabili.

Nel frattempo l'azienda ha lanciato un sito web teaser con tanto di conto alla rovescia e una timeline con le pietre miliari di TAG Heuer, da Steve McQueen e il suo Monaco fino al prossimo Connected, il punto d'incontro tra tradizione e innovazione, riporta TAG Heuer.

Il prezzo è ovviamente in linea con le aspettative: serviranno circa 1800 dollari, 1500 euro più o meno, per portarsi a casa lo smartwatch. Cosa ne pensate?