Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Apex Legends, Wattson: guida alle abilità, ultimate e strategie di combattimento

Apex Legends ha introtto, nella Stagione 2, una nuova Leggenda: Wattson. Vediamo quali sono le sue abilità, l'ultimate e le migliori strategie.

Con l’arrivo della Stagione 2, Apex Legends ha introdotto molte novità interessanti come le sfide, la modalità Classifica e una nuova Leggenda, Wattson. Ve ne abbiamo parlato all’interno di questo articolo. Ora, però, è il momento di scendere un po’ più nel dettaglio e capire come funziona il nuovo personaggio. Wattson può essere un valido membro del vostro team di Apex Legends, se ben usato.

Prima di tutto, però, scopriamo chi è la nuova Leggenda. Il suo vero nome infatti non è Wattson, ma Natalie Paquette. È la figlia dell’ingegnere a capo degli Apex Games e, come il genitore, ha dedicato la propria vita alla scienza e, in particolar modo, all’elettricità. Il padre è però scomparso proprio all’inizio dei giochi e la ragazza è rimasta sola: ora, l’area è divenuta la sua nuova casa.

Wattson: abilità e ultimate

Prima di passare ai veri suggerimenti di gioco, ripassiamo quali sono le abilità di Wattson: conoscere la propria Leggenda è fondamentale per vincere all’interno di Apex Legends.

  • Difesa perimetro (Abilità tattica): è in grado di generare dei nodi che si collegano e creano barriere elettriche, queste infliggono danno ai nemici e li rallentano.
  • Lampo di genio (Abilità passiva): gli acceleranti Ultimate ricaricano al 100% l’abilità Ultimate. Per ricaricare più velocemente l’abilità tattica è sufficiente avvicinarsi ai tralicci d’intercettazione.
  • Traliccio d’intercettazione (Abilità Ultimate): all’attivazione è possibile piazzare fino a tre tralicci d’intercettazione che distruggono gli esplosivi e riparano gli scudi danneggiati.

Trucchi e strategie per il combattimento di Apex Legends

Wattson è un personaggio particolarmente utile nelle fasi difensive e di riorganizzazione del team: non pensiate però che le sue abilità sono inutili durante gli scontri a fuoco. Per iniziare, sarà importante sfruttare al massimo la sua Ultimate in quanto è in grado di distruggere gli esplosivi nelle vicinanze e di ricaricare gli scudi: è chiaro che una maggiore protezione permette al team di osare un po’ in fase offensiva.

Wattson si rivela molto utile negli ambienti più stretti, come di certo avrete intuito voi stessi: le recinzioni elettriche che è in grado di generare renderanno i nemici meno propensi a inseguirvi. Ovviamente i nodi possono essere distrutti, quindi piazzateli in modo tale che gli avversari non possano colpirli facilmente. Se volete, ad esempio, intrappolare un nemico dentro un edificio bloccando gli ingressi, piazzate i nodi all’esterno e sufficientemente distanti dai lati della porta.

Inoltre, le recinzioni possono costringere gli avversari ad allungare il proprio percorso e muoversi in specifiche sezioni di un edificio: in questo modo potrete prevedere da dove arriveranno o comunque rallentarli abbastanza da darvi il tempo di riorganizzarvi; è chiaro che è fondamentale conoscere la mappa per poter piazzare i nodi nei punti giusti. Una volta che un nemico è passato attraverso una recinzione, questa scompare. Infine, le recinzioni avversarie hanno un colore diverso: non confondetevi!

È importante anche avere con sé gli acceleranti (ricordate che l’abilità passiva potenzia l’effetto): usare la Ultimate frequentemente, con Wattson, è estremamente utile e potrebbe sorprendere gli avversari che vi hanno appena visto piazzare i tralicci di intercettazione. Ricordate inoltre che i tralicci possono annullare le Ultimate di Bangalore e Gibraltar, sempre che voi li abbiate piazzati prima dell’esecuzione della mossa degli avversari. Wattson, inoltre, si avvantaggia delle armi a corto raggio, perfette per colpire i nemici storditi che hanno attraversato le protezioni elettriche: tendere imboscate è sempre una buona idea.

Questi sono i nostri principali consigli per l’utilizzo di Wattson all’interno di Apex Legends. Ovviamente è necessario avere una buona conoscenza della mappa, lavorare in sinergia con i propri compagni ed essere abile con il controller/mouse. Con questi suggerimenti, però, potete di certo partire con il piede giusto.