Giochi PC

Cyberpunk 2077: CD Projekt RED si scusa, ecco il video

Eravate in attesa di questo video? Sembra che CD Projekt voglia metterci la faccia e scusarsi con tutta la community per come Cyberpunk 2077 è stato presentato sulle console old-gen(parliamo quindi della versione PS4 e Xbox One). Il videomessaggio rilasciato nella serata di ieri, ha infatti innescato un nuovo sentimento di conforto tra migliaia di appassionati che credono ancora nella serietà della software house e che sono sicuri del lavoro che faranno nel corso di quest’anno. La volontà della Software house polacca è sicuramente quella di rendere il proprio titolo un vero e proprio capolavoro senza precedenti, e soltanto con duro lavoro e grande impegno si potrà fare questo salto di qualità tanto desiderato da tutti.

Il video che potete trovare all’interno di questa notizia spiega, tramite le parole del co-founder di CDPR, quali saranno i prossimi step da seguire per Cyberpunk 2077. Tramite un’infografica è stato infatti reso noto di come per tutto il 2021, sarà dedicato completamente al miglioramento del titolo, inserendo anche DLC gratuiti e le tanto agognate patch next-gen per PS5 e Xbox Series X|S. Ma non è finita qui, l’azienda infatti ha dedicato un’intera pagina del sito a come intende continuare i lavori sul gioco e tramite una serie di FAQ ha voluto rispondere ad una serie di domande che molti utenti nel corso dell’ultimo mese si sono posti.

Ad esempio, come è possibile che ci sia cosi tanta differenza tra la versione PC e quella per console old-gen? CDPR, risponde cosi : “Cyberpunk 2077 ha una portata enorme, presenta una moltitudine di oggetti personalizzati, sistemi e meccanismi interagenti. Nel gioco, tutto non si estende su un terreno pianeggiante dove possiamo rendere le cose meno impegnative dal punto di vista hardware, ma condensato in una grande città e in un ambiente relativamente privo di caricamenti.

Abbiamo reso le cose ancora più difficili per noi stessi volendo prima rendere il gioco epico sui PC e poi adattarlo alle console, in particolare alle vecchie generazioni. Questo era il nostro presupposto fondamentale. E le cose non sembravano molto difficili all’inizio, il tempo però ha dimostrato che abbiamo sottovalutato il compito“. Cosa ne pensate di queste scuse? Darete una seconda possibilità alla software house? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Se avete bisogno di credito per il PSN, potete trovarlo qui insieme all’abbonamento di un mese