Giochi PC

Fortnite: Ninja perde la pazienza per colpa del ping

Il mondo videoludico online sa decisamente essere molto strano a volte. Proprio grazie alla sua natura competitiva, svariate volte i videogiocatori tendono a perdere la pazienza durante le varie sessioni di gioco. Una semplice partita amichevole si può trasformare in un susseguirsi di insulti e “rage” gratuito se i nostri nervi non sono particolarmente “limati”. Tra i vari videogiochi che fanno parte di questo specifico panorama competitivo, Fortnite è a mani basse un gioco che sa far “perdere le staffe” alla sua utenza.

Anche il noto streamer Tyler Ninja Blevins ha avuto a che fare con situazioni di rage durante le sue svariate partite a Fortnite. Risulta ormai risaputo il fatto che il ragazzo ha una certa esperienza (e non solo) su Fortnite, riuscendo senza tanti problemi a tenere testa con facilità a diversi pro-players del gioco. Tuttavia, molte volte la skill risulta inutile se di mezzo intervengono fattori esterni come per esempio la propria connessione ad internet. Ninja ha sperimentato di recente cosa vuol dire perdere una partita per colpa del ping.

Il ragazzo ha reagito con furia e frustrazione alla vicenda durante uno dei suoi stream. Stando alle immagini video (ed anche alle parole di Fortnite), la partita è stata principalmente persa per colpa della rete internet. I vari lag dovuti al ping sono costati la Vittoria Reale a Ninja, portando il ragazzo a dare di matto. Non è decisamente la prima volta che una cosa simile succede su Fortnite, ma proprio questo “ripetersi” della situazione ha possibilmente scatenato l’ira dello streamer.

La reazione di Ninja è stata “catturata” attraverso un filmato. Se volete vedere con i vostri occhi questi momenti di “rage”, troverete il video all’interno di questa notizia. Per quanto la rabbia possa sembrare esagerata, certe volte determinate situazioni rendono i nostri nervi molto “carichi”. Quindi reazioni simili possono concretizzarsi svariate volte durante il corso di una partita online a Fortnite (e non solo).

Se siete interessati ad un’esperienza competitiva online ma Fortnite non fa proprio al caso vostro, il seguente link potrebbe venirvi in aiuto!