PlayStation

PS5 e Xbox Series X rimandati per il coronavirus? GameStop sta valutando la situazione

Durante la pandemia di coronavirus, lo status di PS5 ed Xbox Series X rimane in evoluzione. Sia Sony che Microsoft hanno rassicurato i fan dicendo che la data di uscita delle console, nonostante la situazione generale, rimarrà invariata e prevista per fine 2020. Una tra le parti più colpite dall’andamento, però, è GameStop, che punta buona parte dei suoi ricavi alle vendite di hardware e si affida ai lanci delle nuove console per chiudere il 2020 senza ulteriori perdite. Al CEO di GameStop, George Sherman, è stato chiesto recentemente cosa ne pensasse riguardo a un possibile rinvio della next-gen: l’uomo si è detto ottimista.

Sherman ha affermato che, finora, le consegne di console nuove per GameStop sono state minime. A suo dire, un primo segnale del ritardo di PS5 e Xbox Series X sarebbe da ritrovarsi proprio in possibili problemi di approvvigionamento dell’attuale generazione di console. Sherman ha però specificato che per ora non c’è un’indicazione significativa secondo la quale il lancio delle future console possa essere rinviato dopo le prossime festività natalizie. Tutto questo, ovviamente, non tiene conto dell’andamento attuale del coronavirus, che rappresenta una minaccia di vasta scala: la situazione potrebbe facilmente cambiare nell’arco di un breve periodo, sia in positivo che in negativo.

Il CEO ha riconosciuto che i primi 3 mesi del 2020 sarebbero stati impegnativi, ma la situazione si sarebbe risolta durante le festività natalizie con il lancio delle nuove console. Allo stesso tempo, i commenti di Sherman meritano di essere letti con un certo scetticismo: il periodo natalizio e l’uscita di PS5 e Xbox Series X sono estremamente importanti per la catena e la società non può certo affermare che la next-gen è destinata a ritardare, poiché significherebbe dichiarare che il 2020 sarà un altro anno di notevole perdita di guadagni.

Oltretutto, le filiali di GameStop in buona parte degli Stati Uniti, oltre che in Canada, Francia e Italia, sono chiuse. Una cosa positiva che riguarda la console next-gen è il fatto che la Cina si sta pian piano riprendendo dalla diffusione della pandemia: mentre la Cina recupera, quindi, la produzione di componenti richieste per PS5 e Xbox Series X potrebbe impennarsi, come necessitano sia Sony che Microsoft. Ovviamente è possibile che vi siano componenti in sviluppo in altre nazioni, che potrebbero essere bloccate dall’epidemia di covid-19 ancora a lungo.

Per quanto GameStop cerchi di essere ottimista, la verità è che per ora non è possibile sapere con precisione se il 2020 sarà effettivamente l’anno di PS5 e Xbox Series X.

Mentre aspettiamo eventuali novità sul rinvio delle nuove console, potete tenervi ancora occupati con una PlayStation 4 Pro: la potete trovare a questo link.