Giochi PC

GoldenEye 007 vive due volte: nuovi screenshot e video per il remake fan-made

GoldenEye 007 uscì nel 1997 per Nintendo 64 e alla storia è passato oltre che come uno dei migliori videogiochi tratti da film anche come uno dei migliori FPS mai apparsi sul mercato tanto da arrivare ad influenzare lo sviluppo di Half-Life. Le questioni relative ai diritti, però, hanno sempre reso complicata, anzi impossibile, la pubblicazione di un remaster o un remake di questo titolo. Il team inglese G64 formato da alcuni appassionati si è messo al servizio dei fan e ormai da tempo sta lavorando a GoldenEye 25, il remake in Unreal Engine 4 per PC che celebrerà il futuro anniversario del gioco e, facendo un paio di calcoli, i fan possono attendere ancora a lungo prima di poterlo giocare.

GoldenEye 25 arriverà infatti soltanto nell’agosto del 2022 ma il team continua ad aggiornare costantemente il pubblico sui progressi. Sull’account YouTube di uno degli sviluppatori è stato pubblicato, in questi giorni, un nuovo video che mostra alcune telecamere di sorveglianza. Al di là della natura di sparatutto in prima persona, il Bond di GoldenEye 007 infatti poteva contare su una serie di tecniche di infiltrazione da spia grazie alla componente stealth. Il team fa sapere che le telecamere sono già complete e sono state inserite nelle ambientazioni. Possono inoltre essere sia fisse che in panning con un angolo di visuale che gli sviluppatori sono in grado di modificare per ciascuna telecamera.

Gli sviluppatori spiegano che le telecamere hanno inoltre un timer interno che attiva l’allarme ogni volta che il bersaglio resta per molto tempo all’interno della zona di sorveglianza. Uscire dal raggio però non basta a resettare questo timer che porta all’attivazione dell’allarme.

In un messaggio risalente al mese scorso, invece, sull’account Twitter ufficiale di GoldenEye 25 era stato pubblicato il video della versione aggiornata dell’orologio da polso usato da Bond in GoldenEye 007 e che aveva la funzione di menu nel titolo per Nintendo 64. «Rare aveva realizzato un orologio virtuale. Uno smartwatch. Un orologio che segna un’ora diversa per ogni singolo livello. Nel 1997» avevano scritto gli sviluppatori nel tweet. Insieme al nuovo video riguardante le telecamere, il team di sviluppo ha rilasciato anche alcune immagini del quarto livello ambientato nella regione di Severnaya, in Siberia, dove si trovava il centro di controllo del satellite-arma del film. Per i fan la speranza è che una volta disponibile, non ci siano rivendicazioni di licenze sul gioco e il team non sia costretto a ritirarlo.

Doom Eternal avrà anche un’edizione fisica della sua versione PC che potete già preordinare su Amazon.