Giochi PC

Halo 3 arriva finalmente su PC, le nostre considerazioni

Atteso per anni, il terzo capitolo della pluripremiata saga di Halo arriva finalmente su PC all’interno della Halo The Master Chief Collection. 343, oltre ad Halo Infinite, sta lavorando senza sosta per portare tutta la saga su PC in attesa dell’arrivo del nuovo capitolo. Un lavoro enorme che la software house sta eseguendo nei migliori dei modi.

Dopo Halo:Reach, Halo 3 è un altro grande gioco del franchise a non essere mai arrivato su PC, di conseguenza la community è in fermento, soprattutto considerando la grossa epopea multiplayer che ha vissuto il gioco tra il 2007 e il 2009. Poterlo rigiocare su PC è quindi come fare un meraviglioso salto nel passato che permette di rivivere le gesta di Master Chief nella conclusione della prima trilogia. In questo articolo vi parleremo della storia e delle caratteristiche introdotte nella versione PC, compreso il gigantesco comparto multiplayer.

Abbiamo analizzato il gioco con il seguente PC:

Finish the Fight

La storia di Halo 3 comincia esattamente da dove l’avevamo lasciata in Halo 2. Master Chief è all’inseguimento dei Covenant di Verità, il profeta appartenente alla razza San ‘Shyuum, deciso più che mai ad entrare nell’Arca e attivare i 7 anelli Halo. Nel frattempo l’Arbiter, insieme alla resistenza UNSC e al piccolo gruppo di Covenant ribelli si muovono sulla Terra per supportare il Capo nella sua guerra per la salvezza dell’universo.

In un susseguirsi di emozioni ed epiche battaglie a campo aperto, la campagna di Halo 3 è senza dubbio una delle migliori della serie, sia per i suoi risvolti narrativi sia per la varietà di situazioni che si è costretti ad affrontare lungo il percorso. Lo straordinario combattimento con i due Scarab nella missione “I Covenant” o la ricerca di Cortana in “Cortana”, sono forse tra i più memorabili momenti del gioco Bungie, indimenticabili per una colonna sonora rimasta ancora oggi insuperabile e per alcuni filmati di intermezzo semplicemente iconici.

A distanza di ben tredici anni non solo la storia è rimasta coinvolgente, ma anche tutto il comparto di gameplay, che nella sua semplicità è accessibilità è ancora oggi uno degli sparatutto in prima persona con la più alta curva d’apprendimento. Tra decine di armi, equipaggiamenti e power up, il gioco diverte e intrattiene sia in modalità giocatore singolo che in cooperativa, il modo ideale e perfetto per godersi appieno le vicende dell’ultimo capitolo della “Guerra dell’Anello”.

Il miglior multiplayer della saga

Ciò che ha reso grande Halo nel corso della sua storia è questo connubio vincente tra campagna e multiplayer. La qualità è comparabile, difficilmente ci troviamo con un comparto narrativo di bassa lega e un multiplayer al top o viceversa. Tutto ciò si evolve quando parliamo di Halo 3, il quale, oltre ad essere il capitolo della serie più completo di contenuti, è anche quello con il multiplayer più giocato di sempre, che nel corso del suo ciclo vitale ha permesso a più di 14 milioni di giocatori di giocare a qualche miliardo di partite, un risultato ancora oggi rimasto quasi insuperabile per un FPS console.

Ad oggi, possiamo assolutamente sottolineare quanto l’online funzioni e diverta esattamente come tredici anni fa, sopratutto grazie alla Fucina – capace di dare origine a centinaia di partite custom estremamente esilaranti – e alla possibilità di personalizzare in maniera certosina qualsiasi tipo di partita privata. Possiamo trasformare un normale game deathmatch in nascondino, oppure gareggiare con i nostri moongose nelle sabbiose lande di “Nella Sabbia”.

Che decidiate di giocare per divertirvi o per competere nelle svariate modalità online, insomma, ce ne è davvero per tutti gusti, con la consapevolezza che le partite competitive riescono, ancora oggi, a far davvero imbestialire in caso di sconfitta.

Halo come non lo avete mai visto

Halo 3 non è certamente uno dei migliori della saga dal punto di vista tecnico, ma certi scorci impressionano ancora oggi. A dare nuova vita a questi mondi incredibili ci pensa il supporto al 4K – già presente su Xbox One X – agli FPS illimitati e al FOV fino a 240, oltre al supporto ultrawide e ad alcuni miglioramenti di texture e illuminazione. Insomma, giocare Halo 3 non è mai stato così bello, soprattutto se siete appassionati del mouse e tastiera e non vedevate l’ora di provare questo capitolo sul vostro PC.

Assente ancora il cross-play con le versione console, ma il controller è utilizzabile, risultando adattato esattamente come su Xbox One. Non nascondiamo che giocare ad Halo con il gamepad rimane ancora oggi la soluzione preferibile per molti, anche perché parliamo di un titolo che è comunque cresciuto su Xbox, pur nascendo come prototipo su MAC.

Conclusioni

Halo 3 su PC è esattamente come è sempre stato su console Xbox: uno dei migliori, se non il migliore dell’intera saga. Una storia emozionante ed epica, unita ad un comparto multigiocatore semplicemente infinito, danno vita a uno più belli e completi FPS di sempre. Il gameplay, nonostante i diversi anni sulle spalle, è invecchiato benissimo e il comparto grafico, seppur non esaltante nemmeno per l’epoca, riesce ancora a sorprendere grazie a dei campi di battaglia giganteschi e una serie di effetti particellari ancora di alto livello. Halo 3 su Windows è quindi il culmine di quell’esperienza che abbiamo sempre desiderato di giocare sin dai tempi di Xbox 360 e siamo felici che anche la community PC possa finalmente mettterci le mani sopra, godendosi nei minimi particolari un titolo ancora oggi inimitabile e incredibile. Siete pronti a concludere la battaglia?