Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

InFAMOUS, Sucker Punch svela alcune curiosità sulla saga

Sucker Punch ha rivelato dieci interessantissime curiosità su InFAMOUS, in onore dei dieci anni di vita della celebre saga.

Tra un Uncharted e un God of War PlayStation ha anche una lunga serie di esclusive, magari meno note al grande pubblico. Una di esse è sicuramente InFAMOUS che, nonostante sia un nome decisamente meno di spicco rispetto a quelli precedentemente citati, è riuscita nel corso degli anni a conquistare un gran numero di fan tra i possessori delle console Sony.

Oggi, il 26 Maggio 2019, è un gran giorno per la celebre saga. Esattamente dieci anni fa, infatti, il primo episodio della serie sbarcava nei negozi, dando il via a una lunga avventura per la esclusiva Sony. Nonostante sia attivamente impegnata nello sviluppo dell’attesissimo Ghost of Tsushima, Sucker Punch, la software house dietro InFAMOUS, ha deciso di omaggiare la ricorrenza, svelando ai fan giusto dieci curiosità inedite sulla saga.

Ecco a voi le dieci informazioni lasciate dalla software house

  1. La celebre saga avrebbe potuto non chiamarsi InFAMOUS. Fino a poche ore dalla presentazione ufficiale all’E3 del 2007, infatti, il team era in bilico tra due diversi nomi, tanto da preparare due trailer distinti con le relative opzioni. Oltre a InFAMOUS era infatti in ballo come titolo anche “True Hero“.
  2. Inizialmente il protagonista del titolo poteva switchare tra abiti civili e una divisa da supereroe all’interno di una cabina telefonica.
  3. Una prima versione del titolo permetteva ai giocatori di personalizzare i vari edifici, creando anche nuovi negozi. Il tutto per rendere felice la cittadinanza.
  4. Il protagonista del primo titolo inizialmente era conosciuto come “Gearwolf” e aveva uno stile completamente differente rispetto a quello finale.
  5. Inizialmente non vi erano dialoghi: i personaggi di InFAMOUS dialogavano solo con versi ed emoticon.
  6. In origine era possibile modificare il personaggio.
  7. Uno dei poteri inizialmente previsti per l’eroe era quello della telecinesi. Grazie ad esso il protagonista avrebbe potuto attrarre e lanciare vari oggetti, come i bidoni della spazzatura o i cartelli stradali.
  8. Era stata considerata l’idea di introdurre fasi di stunt in motocicletta.
  9. Una sorta di skateboard fluttuante era stato preso in considerazione come mezzo di trasporto.
  10. La voce di Zerke è ancora oggi la segreteria telefonica della sede di Sucker Punch.

Che ne pensate di queste curiosità, interessanti?

Potete acquistare una PlayStation 4 a questo indirizzo.