Tom's Hardware Italia
3DS

Nintendo 3DS: secondo il presidente c’è ancora mercato per la console portatile

Il Nintendo 3DS è vivo e Furukawa non pensa che sparirà tanto presto.

Fin dall’arrivo di Nintendo Switch, le vendite del 3DS hanno iniziato a rallentare. Si tratta di una contrazione naturale, vista anche la lunga permanenza del device sul mercato. Anche la line-up del 2019 dedicata alla console portatile è innegabilmente limitata, sopratutto in confronto a quella della “sorella maggiore”.

Indipendentemente da questo, il presidente di Nintendo, Shuntaro Furakawa, afferma che il 3DS continuerà a essere importante per la strategia della compagnia di Kyoto. Possiamo leggere le sue parole, tradotte a partire dall’ultimo briefing finanziario di Nintendo.

Sebbene il mercato del Nintendo 3DS si sia contratto più velocemente di quanto avessimo anticipato, attualmente molti dei nuovi acquirenti della console hanno scelto il 3DS come proprio primo sistema da gioco. Nintendo 3DS trova i propri punti di forza nella portabilità, in quanto è facile portarlo con sé essendo leggero e piccolo, e anche nel prezzo di vendita molto conveniente.

Ha continuato poi spiegando che la console è spesso la preferita dai genitori, nel momento nel quale devono scegliere un device da gioco per i propri figli. Per questo motivo Nintendo continuerà a supportare sia il 3DS che Switch. In merito a quest’ultima, Furakawa afferma che l’obbiettivo è di spingere più membri dello stesso nucleo famigliare a possedere una propria console e a non condividere la stessa: per farlo, la compagnia punterà sopratutto sul software di qualità.

Voi cosa ne pensate? Avete già un Nintendo Switch? Lo condividete con qualcuno? Il vostro 3DS, invece, è ancora attivo?

Nintendo Switch sta vendendo bene: voi l’avete già comprata?