PlayStation

PS5: Sony fa il punto sul sistema audio e surround

Dopo aver svelato le nuove tecnologie che contraddistinguono la nuova PS5, di come funziona il suo hardware e del sistema di retrocompatibilità, Sony ha da poco discusso del comparto audio con Digital Foundry. Stando a quanto dichiarato dalla casa produttrice, si tratta di un sistema audio 3D senza precedenti, ambizioso ed espansivo.

In pratica, il supporto della piattaforma al surround verrà spinto oltre ogni limite, più di quanto visto finora nell’ambito gaming e andando a superare addirittura Dolby Atmos. Il nuovo sistema riuscirà ad elaborare diverse centinaia di sorgenti sonore nello spazio 3D, a differenza delle 32 massime di Atmos. Mike Cerny, il capo progettista di PS5, ha dichiarato inoltre che “gli utenti potranno scegliere di abilitare o disabilitare la funzionalità del TV Virtual Surround, in base a se stanno utilizzando gli altoparlanti della TV stessa o degli altoparlanti stereo dedicati, poichè la virtualizzazione del surround potrebbe non funzionare a seconda della posizione in cui il giocatore si trova nella stanza, o perchè si sta giocando in compagnia di amici“.

Cerny ha poi sottolineato: “una volta abilitato il surround, entrano in gioco gli algoritmi basati su HTFR, che offrono un grado di immersione nella partita migliorato. Disabilitandolo, invece, il sistema calcola semplicemente la posizione del suono in un normale contesto 3D, per capire in seguito da che parte proviene il suono. Tale sistema funzionerà anche sui classici dispositivi stereo semplicemente disattivando la funzione del virtual surround. Queste funzionalità sono state pensate specificamente per chi vuole utilizzare altoparlanti TV o soundbar stereo, e sarà disponibile già dal lancio della console“.

Discorso a parte, invece, per il sistema audio surround 5.1 e 7.1, che verranno implementati in seguito, probabilmente si stima nel 2021. Mike Cerny ha dichiarato che i due sistemi surround verranno implementati una volta risolti eventuali problemi con il sistema a due canali, poichè i surround 5.1 e 7.1 necessitano di particolari accortezze: “se uno sviluppatore è interessato a sfruttare la piena potenza del Tempest Engine per supportare l’audio a sei o ad otto canali, il codice di gioco sarà a conoscenza della configurazione degli altoparlanti, e ciò faciliterà il supporto su misura dedicato ad ogni singolo gioco“.

In attesa della PS5, se volete acquistare una nuova console, potete recuperare una PS4 Pro a questo link di Amazon.