Editoriale

Star Wars: cosa vorrei dal titolo targato Ubisoft

“Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…”, così inizia ogni singolo episodio di Star Wars, un franchise che seguo fin dalla mia infanzia, come molte altre persone d’altronde. Dopo l’ottimo Jedi Fallen Order, sviluppato da Respawn Entertainment e pubblicato da EA, le mie aspettative sul futuro dei giochi a tema Guerre Stellari sono decisamente alte. Nonostante alcuni difetti tecnici, infatti, il titolo affidato a Stig Asmussen (God of War III) è riuscito ad appassionarmi sia narrativamente che ludicamente: un’esperienza che ho amato in ogni singolo dettaglio, dalle animazioni della spada laser, all’immersione degli scenari (merito degli enigmi ambientali fortemente ispirati da Zelda Breath of The Wild). Ma bando alle ciance ed analizziamo assieme quella che per molti (me compreso) è stata la notizia del giorno. Dopo l’annuncio di un titolo in collaborazione con Bethesda su Indiana Jones, Lucasfilm Games ha annunciato un nuovo titolo open-world dedicato a Star Wars in collaborazione con Ubisoft (cliccate qui per approfondire).

Star Wars L’impero colpisce ancora

Star Wars: il nuovo titolo targato Ubisoft

Si tratta di un annuncio veramente inaspettato: d’altronde la scadenza della collaborazione tra EA e Disney è fissata al 2023 e, stando a quanto chiarito proprio da EA, la partnership è ancora valida. Ciononostante, un nuovo titolo dedicato all’immaginario di George Lucas è stato affidato al colosso francese Ubisoft. Dalle prime informazioni comunicate, lo sviluppo è stato affidato a Ubisoft Massive, studio di sviluppo dei due The Division, e la direzione a Julian Gerighty, direttore di The Division 2. Inoltre, si tratterà di un open-world… non vedo l’ora di effettuare un tuffo nell’iperspazio!

Con la casa di sviluppo alla ricerca di nuovo personale per ampliare il proprio team, sappiamo già che il gioco sfrutterà l’engine Massive Snowdrop, motore proprietario visto in azione con i due capitoli della saga The Division e con Mario + Rabbids Kingdom Battle. Si tratta di un ottimo motore di gioco che, rimesso a punto per la nuova generazione, riuscirà ad offrire dei dettagli spaccamascella grazie alle feature già presenti come lo shader dinamico dei materiali, la distruzione procedurale dell’ambiente e un’ottima illuminazione volumetrica globale.

Ubisoft Logo

Cosa vorrei dal gioco di Ubisoft: scenario e gameplay

Struttura

Fin dalle prime battute di The Mandalorian, ho pensato: “Vorrei un gioco così!”. Dal metallo Beskar fuso per creare le armature dei Mandaloriani, alle abilità nel combattimento a lunga e a corta distanza del Mandaloriano, ho subito immaginato e sperato di poter prima o poi giocare a un titolo del genere. A livello di gameplay, mi aspetto un action/RPG con una forte componentistica online molto simile a quella di un The Division 2, quindi con un comparto coop e un comparto competitivo. Ciò che vorrei, però, è che ci sia la possibilità di dedicarsi alla storyline e alle missioni secondarie anche in solitaria, dando all’utente la possibilità di godersi l’avventura come desidera.

Capirete nel prossimo punto il perché di questo mio desiderio: la possibilità di impersonare un Jedi, un Sith o un Mandaloriano. Vorrei scegliere il percorso del mio personaggio e vorrei poterlo personalizzare attraverso un editor di alto livello che mi permetta di sceglierne anche la razza… insomma, vorrei un personaggio unico e inimitabile! Questo aprirebbe le porte a una rigiocabilità estremamente funzionale, attraverso i tre background narrativi offerti al giocatore che, sicuramente, ricomincerà il titolo per vedere l’evoluzione della trama da tre punti di vista totalmente differenti tra loro. Lo so, è davvero arduo e impegnativo realizzare ciò che desidero, ma quanto sarebbe bello se Ubisoft avesse in mente proprio ciò?

Narrativa

Un Jedi, un Sith e un Mandaloriano; quale periodo dell’universo di Star Wars potrebbe offrire al giocatore la possibilità di scegliere uno di questi personaggi? Ovviamente le origini delle Guerre Mandaloriane (3.996 BBY), un periodo in cui appare anche uno degli oggetti più misteriosi e iconici della saga, ovvero la Darksaber. Anche se le Guerre Mandaloriane sono state analizzate in Knights of the Old Republic, sarebbe fantastico rivederle nel titolo di Ubisoft. Guidare un Jedi, un Sith o un Mandaloriano durante la crociata nel sistema Empress Teta, oppure durante la Terza Battaglia di Onderon, sarebbe un sogno indimenticabile da vivere sulle console next-gen. Inoltre, se il titolo ricevesse un’ottima accoglienza da parte del pubblico, le possibilità di espanderlo (sulla falsa riga, ad esempio, di un Destiny 2), sarebbero davvero infinite: il team di sviluppo potrebbe realizzare grandi espansioni ambientate durante la Guerra nelle Regioni Ignote, oppure durante la scissione dell’Ordine Jedi… e una grande conclusione del titolo con un’ultima espansione dedicata al massacro dei padawan di Taris. Ubisoft, ti imploro: realizza il mio gioco dei sogni! Realizza Star Wars: The Mandalorian Wars! Lo so, sono talmente in hype che ho pure immaginato il titolo del gioco.

mandaloriani 4

In conclusione

Come ho già specificato nei precedenti paragrafi, sogno un titolo del genere fin dalla prima stagione di The Mandalorian, una serie che considero il vero punto di rilancio della saga di Star Wars e di cui vi consiglio assolutamente la visione. Non vedo l’ora di scoprire cosa nasconde Ubisoft sotto al cilindro, ma ciò che vorrei è questo: un action/RPG con un comparto online ambientato durante le Guerre Mandaloriane. Lo ripeto, sarebbe davvero ambizioso realizzare un titolo del genere. Ma se Ubisoft ci riuscisse, mi renderebbe felice come un bambino! Ma adesso sono curioso di leggere anche le vostre teorie ed i vostri desideri; perciò vi invito a scriverli nei commenti!