Tom's Hardware Italia
Giochi Mobile

Ubisoft: Vivendi vende la propria quota e si allontana dalla casa madre di Assassin’s Creed

Lo scontro tra Vivendi e Ubisoft si è concluso: per cinque anni la società è al sicuro.

Dopo l’annuncio da parte di Vivendi di voler vendere la propria quota Ubisoft, avvenuto nel settembre 2018, molti si chiedevano quando ciò sarebbe effettivamente accaduto. Ora, la compagnia ha dichiarato che ha finalmente concluso la vendita. Questo avviene dopo due lunghi anni di battaglia tra Vivendi e Ubisoft, con quest’ultima che si è ritrovata a doversi difendere da un’acquisizione totale.

Vivendi ha venduto la propria quota per un valore totale di 2.3 miliardi di dollari, guadagnandone così 248.5 milioni. Inoltre, Vivendi non potrà acquistare nessuna quota di Ubisoft per almeno cinque anni, come definito tramite l’accordo siglato nel maggio 2018 dalle due società.

Era il 2015 quando Vivendi ha acquistato parte di Ubisoft e della sua società gemella, Gameloft (dedicata allo sviluppo e alla pubblicazione di giochi mobile), per un totale di 181 miliardi di dollari. Poco dopo, Vivendi ha cercato di ottenere il totale controllo su Ubisoft. Vivendi possedeva il 27% della casa madre di Assassin’s Creed, risultando quindi il principale azionista.

Vivendi possedeva anche una quota di Activision Blizzard, ma ha venduto le proprie azioni nel 2016. Nello stesso anno ha iniziato a tentare un’acquisizione totale di Ubisoft, la quale ha affermato che sotto Vivendi non sarebbe stata più la stessa società. Tra gli altri azionisti di Ubisoft appaiono Tencent e la Canada’s Ontario Teachers’ Pension Plan, i quali possiedono in tutto l’8.4%, un valore ben lontano rispetto a quello di Vivendi.

Attualmente, Vivendi è ancora proprietaria di Gameloft e non ha intenzione di allontanarsi dal mercato videoludico. È inoltre possibile che la società, passati i cinque anni definiti dall’accordo, tenti nuovamente di acquisire Ubisoft. Per ora la società francese è ancora indipendente.

Ubisoft rilascerà fra non molto un grande gioco: The Divison 2; potete preordinarlo a questo indirizzo.