Ibride e Elettriche

Auto elettriche, Rivian e Jeep puntano alla creazione di una rete di ricarica propria

La corsa all’elettrificazione sta inevitabilmente portando ad un’ottimizzazione delle tecnologie dedicate ai veicoli elettrici. Non a caso dunque, una maggiore implementazione di apposite stazioni di ricarica potrebbe dimostrarsi una vera e propria mossa strategica per incentivare all’acquisto di una nuova auto completamente elettrica. Sono tanti gli utenti che, prima di procedere all’acquisto di un nuovo veicolo valutano inevitabilmente tempi e modalità di ricarica. La progressiva elettrificazione di una gamma dovrebbe pertanto vedere la corrispettiva installazione, sul territorio, di punti di ricarica dedicati.

Tesla, un esempio da seguire

A tal proposito, la casa automobilistica statunitense con a capo Elon Musk grazie all’istallazione dei Supercharger può essere considerata un esempio da cui partire. Parliamo difatti di stazioni realizzate da Tesla per i propri veicoli elettrici ed in grado di assicurare una ricarica decisamente più veloce rispetto a quella a corrente alternata. Non a caso, tali infrastrutture sono in grado di fornire 150 Kw di picco ai veicoli del brand assicurando tempi inevitabilmente contenuti.

Nuovi obiettivi per Rivian

Il mercato americano, in particolare, sembra porre le basi per un’ulteriore estensione dei servizi. L’azienda statunitense Rivian ha deciso di incrementare i benefici a favore degli utenti, creando infrastrutture di ricarica in varie destinazioni turistiche. La stessa società, per accrescere la diffusione del pick-up R1T e del suo suv R1S ha disposto l’istallazione di colonnine nelle destinazioni turistiche e nelle vicinanze di sentieri escursionistici per le gite fuori porta. Nel dettaglio, saranno implementate colonnine di ricarica rapida a corrente continua in grado di far raggiungere 225 km di autonomia in 20 minuti, congiuntamente a caricatori meno veloci nei luoghi in cui la rapidità non è rilevante.

Tuttavia, le stazioni di ricarica rapida saranno destinate non solo ai proprietari di vetture Rivian ma anche alle flotte aziendali. Non casualmente, la società sta portando avanti un allestimento di 100.000 furgoni elettrici destinati alle consegne del grande colosso Amazon impiegando una variante della piattaforma a skateboard dell’R1S e della R1T.

Jeep punta a infrastrutture green

Passo avanti decisivo anche per l’americana del Gruppo Fca che ha deciso di offrire agli utenti dei punti di ricarica a energia solare nei percorsi in off-road. Tale progetto affiancherà inevitabilmente l’introduzione del Wrangler 4xe ibrido plug-in, in vendita inizialmente negli Usa dal 2021 per poi proseguire anche nel resto del mondo.